Con lo scoppio della seconda guerra mondiale, Papa Pio XII chiese di pregare per la pace, per l’unità e per la salvezza del mondo. Padre Pio mise in atto questo desiderio del pontefice chiamando attorno a sé i suoi figli spirituali e tutti i fedeli che ogni giorno accorrevano a San Giovanni Rotondo. Il suo esempio venne seguito in moltissimi paesi italiani ed europei. Si formarono vari nuclei che periodicamente si riunivano per pregare secondo le intenzioni del Padre, il quale chiese, inoltre, ai sacerdoti di assumere la guida spirituale dei Gruppi in modo tale da garantirne un legame con la Chiesa.

La Casa Sollievo della Sofferenza guida ed assiste i Gruppi di Preghiera che attualmente sono presenti in tutto il mondo. Oggi sono riconosciuti grazie ad uno Statuto approvato dalla Santa Sede ed entrato in vigore il 4 maggio 1986.

L’EVOLUZIONE DEI GRUPPI DI PREGHIERA NEL TEMPO

Secondo i dati d’archivio del Centro Internazionale dei Gruppi di Preghiera di San Giovanni Rotondo, nel 1956, anno dell’inaugurazione di Casa Sollievo della Sofferenza, si contavano circa 100 Gruppi diffusi in Italia, Svizzera e Francia.

Una notevole diffusione si ebbe negli anni che segnarono la storia di San Pio:

  • nel 1978 ricorreva il decennale della morte del Padre, per questo si decise di onorarlo con la Peregrinatio Mariae. L’iniziativa accolta come missione popolare e grande richiamo alla preghiera, fu l’occasione per presentare Padre Pio come modello di preghiera e di devozione mariana a quanti non avevano ancora avuto l’occasione di conoscerlo. Fu proprio in questo anno che nacquero in Italia 205 Gruppi di Preghiera;
  • nel 1999 Padre Pio fu proclamato beato: «l’eco che questa beatificazione ha suscitato in Italia e nel mondo – affermò durante l’omelia del 2 maggio Papa Giovanni Paolo II –  è segno che la fama di Padre Pio ha raggiunto un orizzonte che abbraccia tutti i Continenti». Una fama, giunta oltreoceano che portò, in questo anno, alla registrazione di 216 Gruppi italiani e oltre 30 Gruppi esteri (nati principalmente in Argentina, Stati Uniti, Malta e Gran Bretagna);
  • nel 2002, anno della santificazione di Padre Pio, i Gruppi registrati presso il Centro Gruppi furono 251. I 71 Gruppi esteri nacquero principalmente in Argentina, Gran Bretagna, Polonia, USA, Canada e Australia, ma non mancarono Gruppi in Ghana, Nigeria e Sud Africa. Il 16 giugno, in Piazza San Pietro, Giovanni Paolo II affermò: «la preghiera, fondamentale caratteristica della spiritualità di Padre Pio continua nei Gruppi di Preghiera da lui fondati, che offrono alla Chiesa e alla società il formidabile contributo di una orazione incessante e fiduciosa».

LE ULTIME NEWS