Con lo scoppio della seconda guerra mondiale, Papa Pio XII chiese di pregare per la pace, per l’unità e per la salvezza del mondo. Padre Pio mise in atto questo desiderio del pontefice chiamando attorno a sé i suoi figli spirituali e tutti i fedeli che ogni giorno accorrevano a San Giovanni Rotondo. Il suo esempio venne seguito in moltissimi paesi italiani ed europei. Si formarono vari nuclei che periodicamente si riunivano per pregare secondo le intenzioni del Padre, il quale chiese, inoltre, ai sacerdoti di assumere la guida spirituale dei gruppi in modo tale da garantirne un legame con la Chiesa.
I Gruppi di Preghiera furono organizzati seguendo un modello uniforme e  gestiti ben presto da un regolamento che li guidasse, tutelasse e istruisse, prendendo dal Padre i criteri per la loro attività.
La Casa Sollievo della Sofferenza guida ed assiste i Gruppi di Preghiera che attualmente sono presenti in tutto il mondo. Oggi sono riconosciuti grazie ad uno Statuto approvato dalla Santa Sede ed entrato in vigore il 4 maggio 1986.

LE ULTIME NEWS

SIRACUSA: CONVEGNO REGIONALE DEI DEVOTI DI SAN PIO DELLA SICILIA

Domenica 21 ottobre 2018, presso il Santuario della Madonna delle Lacrime si svolgerà l’annuale Convegno Regionale dei Gruppi di Preghiera e dei devoti di San Pio della Sicilia

[…]

Imola: l’evento “Crocifisso con Cristo” in ricordo di San Pio da Pietrelcina

dal 20 al 30 settembre i devoti di Padre Pio da Pietrelcina di Imola ricordano l’amato Santo con Celebrazioni Eucaristiche, catechesi e una mostra

[…]