News Ricerca Scientifica

La Malattia di Huntington in Medio Oriente

Written by Monday, 17 August 2020 11:50
Identificata l’origine della malattia di Huntington che dall’Africa sub-sahariana si è diffusa nel cuore del Medio Oriente determinando la più alta concentrazione di malati e di forme giovanili mai descritta prima in quest’area del mondo.
Implementata una nuova tecnica computazionale per studiare il processo di infezione del virus SARS-CoV-2. A disposizione dei ricercatori un supercomputer tra i più potenti al mondo
Lo studio, guidato dal Policlinico di Milano e pubblicato sul New England Journal of Medicine, ha confermato anche che i pazienti con gruppo 0 sembrano più protetti dagli effetti del coronavirus. Alla ricerca ha contribuito il Laboratorio di Gastroenterologia diretto da Angelo Andriulli
Il Ministero della Salute conferma al nostro Istituto il riconoscimento del carattere scientifico per la disciplina di malattie genetiche, terapie innovative e medicina rigenerativa
Per la prima volta al mondo sono stati trattati tutti i pazienti reclutati in una sperimentazione con trapianto di cellule staminali cerebrali per il trattamento sperimentale della Sclerosi Multipla Secondaria Progressiva
L’obiettivo dei suoi studi sarà quello di implementare ENFORCE, un modello predittivo di morte già ampiamente utilizzato per i pazienti affetti da diabete di tipo 2
Ricercatrice e medico specializzato in Ostetricia e Ginecologia, con un dottorato di ricerca in Medicina Interna, la dottoressa Grandone è stata inserita, dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna, nel club delle migliori scienziate italiane
I Grant Investigator di AIRC, che copriranno i costi della ricerca più quelli del personale, sono stati attribuiti ai biologi Fabrizio Bianchi, Vincenzo Giambra e Valerio Pazienza. I progetti sono stati selezionati da una commissione internazionale per la loro rilevanza al cancro, l'innovatività, la fattibilità e il potenziale impatto positivo sui pazienti
Studierà i meccanismi molecolari della bradicardia della sindrome ultra rara IDDCA, studiata dal biologo genetista Giuseppe Merla
Tra gli ospiti della serata ci sarà anche il biologo Giuseppe Merla del Laboratorio di Genetica Medica, che da 8 anni studia la malattia rara congenita che colpisce uno su circa 30.000 nati
Page 3 of 21

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube