Il 9 gennaio 1940 alle 16:30 in casa Sanvico-Sanguinetti venne istituito il primo comitato per la costruzione della Clinica voluta da Padre Pio. Da quel momento Casa Sollievo della Sofferenza diventò un sogno concreto da realizzare con l’aiuto della Provvidenza e dei tanti devoti e benefattori ad essa già legati

Padre Pio desiderò per il suo ospedale non solo un'attenta cura del corpo, ma anche una premurosa cura dell'anima

Inaugurata nel 1985, la cucina è adibita alla preparazione dei pasti per il fabbisogno dell’intero ospedale. La maggior parte dei prodotti utilizzati proviene dalle aziende agricole donate a Padre Pio negli anni ’50.

sono l'azienda agricola "Posta LaVia" e la Masseria Calderoso: l’attività delle Fattorie è proiettata, secondo le direttive del Santo Fondatore, a fornire agli ammalati del suo Ospedale materie prime di qualità, quale contributo al suo disegno più ampio di sollievo della sofferenza

Nel 2002 e nel 2015 furono inagurati, a poche centinaia di metri dall'ospedale, rispettivamente il Poliambulatorio "Giovanni Paolo II" e il Centro di Ricerca ISBReMIT volti a completare l’idea di sollievo della sofferenza auspicata da Padre Pio