Padre Pio invita ciascun gruppo a (art.14 e art.15 Statuto):

  • Riunirsi ogni mese per pregare e celebrare la Santa Messa;
  • Con l’Aiuto dell’Assistente Spirituale, scegliere particolari indirizzi formativi (secondo le necessità dettate dai singoli membri e dall’ambiente);
  • Organizzare esercizi spirituali, ritiri, giornate di spiritualità ed altri tipi di iniziative, sempre seguendo le indicazioni dell’Autorità Ecclesiastica;
  • Rivolgere intenzioni particolari, indirizzate alla Chiesa, al Papa, ai Vescovi, alle Vocazioni ecclesiastiche e religiose, alla santificazione del Clero, ai bisognosi, agli ammalati, agli anziani e ai peccatori o atei per favorire la loro conversione e lo sviluppo di una vita condotta secondo la fede cristiana.

È bene che, durante gli incontri, siano previste anche le confessioni

Almeno una volta l’anno è opportuno compilare il Modulo di Relazione delle attività del Gruppo ed inviarlo al Centro Internazionale dei Gruppi di Preghiera.

LE ULTIME NEWS

Buona Pasqua di Resurrezione!

Gli auguri di Padre Franco Moscone, direttore generale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio

[…]

La Passione di Gesù meditata da San Pio da Pietrelcina

Padre Pio ripercorre, nella sua meditazione (della quale riportiamo un estratto), le ultime ore di Gesù, dall’orto degli ulivi alla sua flagellazione: «O Gesù, che sii sempre e da tutti benedetto e ringraziato per tanti Tuoi abbassamenti ed umiliazioni con cui ci hai donato Dio ed a Lui ci hai unito in un amplesso di santo amore».

[…]

La preghiera in famiglia

Uomini e donne missionari: piccole proposte concrete per coinvolgere i fratelli più lontani nella vita missionaria della chiesa

[…]

Uno sguardo di pace

di Don Pasquale Pio Di Fiore

[…]