5xmille 2018

LE FATTORIE DELL'OPERA DI SAN PIO

Prima ancora che l'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza entrasse in funzione, si era andata delineando una base logistica per il suo futuro sostentamento alimentare valorizzando e incrementando le produzioni agricole delle fattorie e dei terreni donati a Padre Pio da suoi devoti e generosi benefattori.
La prima attività agricola della Casa Sollievo, denominata Fattoria Sant'Antonio, è sorta agli inizi degli anni Cinquanta a poche centinaia di metri dall'Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo in località Valle Rossa. Ad essa si è presto aggiunta la Masseria Calderoso, ai piedi del Gargano e, a partire dal 1984, l'azienda agricolo-zootecnica "Posta la Via" sulla piana del Tavoliere, di fronte all'aeroporto militare di Amendola.
L'attività delle Fattorie dell'Opera di San Pio è proiettata, secondo le direttive del Santo Fondatore, a fornire agli ammalati del suo Ospedale materie prime di qualità, quale contributo al suo disegno più ampio di sollievo della sofferenza.
Le Fattorie dell'Opera di San Pio sono di proprietà della Società Immobiliare "Casa Sollievo della Sofferenza", legalmente costituita il 5 ottobre del 1946 e retta da un Consiglio di Amministrazione presieduto dal Dott. Domenico Crupi.

 

AZIENDE AGRICOLE:  "MASSERIA CALDEROSO" e "POSTA LA VIA"

slide1La Masseria Calderoso è situata in agro di San Marco in Lamis, all'ottavo chilometro della Strada Provinciale Borgo Celano - Foggia, sull'altopiano che degrada dolcemente verso il Tavoliere, alle porte del Parco Nazionale del Gargano.
L'azienda agricola è pervenuta all'Opera di Padre Pio nel maggio del 1955 tramite donazione testamentaria della baronessa Gisella Colletta di Napoli.
I fabbricati rurali della Masseria Calderoso, risalenti al '700 e propri delle masserie fortificate pugliesi, sono stati edificati nel rispetto dei canoni dell'architettura rurale. L'antica casa baronale, opportunamente ristrutturata nel corso degli anni, è circondata dalla quiete di un immenso uliveto che si estende per complessivi 71 ettari con circa 9.400 piante di olivo della varietà Peranzana, Ogliarola Garganica e Rotondella: cultivar tipici della Terra di Capitanata.
Gli ulivi originali sono tutti secolari ed un migliaio di nuove piante sono state messe a dimora negli anni '56-'57 nei terreni più incolti aprendo la terra con le mine.
L'olio extravergine di oliva, ottenuto con processo produttivo rigorosamente biologico, viene per lo più utilizzato dall'Ospedale e dalle altre strutture della Casa Sollievo, come la Casa per Anziani "Padre Pio" ed il Centro d'Accoglienza Santa Maria delle Grazie.
Dal marzo 2010 il fascino e la storia della Masseria Calderoso si sono aperte al pubblico grazie all'esercizio dell'attività "Agrituristica" complementare all'attività agricola già esistente e principale. Questa nuova attività consentirà agli ospiti di trascorrere un gradevole soggiorno in ambienti naturali, all'interno di uno dei luoghi più incantevoli del Gargano, alla riscoperta di attività ricreative e culturali legate alla realtà agricola ed alla conoscenza dell'ambiente naturale, storico e paesaggistico, alla riscoperta di tradizioni culinarie e di prodotti tipici e genuini. Nel ristoro agrituristico saranno preparati pasti ottenuti con prodotti provenienti dalle aziende agricole dell'Opera di San Pio da Pietrelcina: "Calderoso" e "Posta la Via".
main fattoria posta la viaQuest'ultima azienda è un lascito testamentario di un medico napoletano, il dottor Mario Di Giacomo, pervenuto alla Casa Sollievo nel 1952. Essa si sviluppa su oltre 200 ettari di terreno con un allevamento di circa seicento capi bovini sia da latte che da carne, un Caseificio per la lavorazione del latte e un Macello per la produzione di carne.
L'azienda Posta la Via può essere divisa in tre settori: agricolo, zootecnico e caseario. Il primo provvede alla coltivazione – in regime biologico – dei foraggi utilizzati per l'alimentazione del bestiame. Il settore zootecnico provvede all'allevamento di circa 400 bovini da latte e di 180 vitelli da ingrasso. Tutte le bovine da latte sono nate in Azienda e sono alimentate esclusivamente con materie prime e foraggi di propria produzione, vengono munte due volte al giorno e sono costantemente controllate dagli operai addetti agli animali e dal veterinario aziendale. Il latte appena munto viene trasferito direttamente all'interno del Caseificio dove entro dodici ore viene già utilizzato per essere imbottigliato e per la produzione di vari tipi di latticini e di formaggi (mozzarelle, ricotta, caciocavalli, caciottine, burro, crescenza, yogurt, budini e gelato). I processi produttivi dei formaggi rispettano la tradizione locale e conservano la tipicità delle fasi di lavorazione in modo da garantire prodotti di elevata qualità.
L'azienda Posta la Via è convenzionata con l'Università di Foggia ed è in collegamento con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Veterinarie per la sicurezza alimentare della Università di Milano. L'Azienda è sede di stages per la formazione di futuri addetti del settore agro-zootecnico e la sperimentazione di nuove tecniche produttive del settore caseario.

 

Per visitare le "Fattorie" dell'Opera di Padre Pio e/o per informazioni:
Tel 0881 700466
 
Ultima modifica Giovedì, 24 Gennaio 2013 10:38

nuovo-css

webcamlive

Newsletter

  twitter   facebook   youtube   g plus