Emergenza COVID-19

I Giovani di Padre Pio vanno a Roma...

Lunedì, 18 Marzo 2013 09:16

In occasione dell’ultima udienza generale di Papa Benedetto XVI, il 27 febbraio prossimo a Roma, i “giovani di Padre Pio” di San Giovanni Rotondo organizzano un pullman per partecipare a questo storico evento.

Chi sono questi “giovani di Padre Pio”? Ragazzi di diversa età, studenti, lavoratori, disoccupati che si sono ritrovati qualche mese fa intorno alla figura del “nostro” Santo con il desiderio di conoscere meglio la sua vita e la sua spiritualità per viverla nel nostro tempo.

Nel suo discorso in occasione del X anniversario dell’inaugurazione di Casa Sollievo della Sofferenza, Padre Pio disse: “I gruppi di preghiera, affiancati alla “Casa del Sollievo”, sono le posizioni avanzate di questa Cittadella della carità, vivai di fede, focolai d'amore, nei quali Cristo stesso è presente ogni qual volta si riuniscono per la preghiera e l'Agape Eucaristica”.

Questi giovani fanno parte integrante del gruppo di preghiera di Padre Pio che è ripartito con nuovo entusiasmo e nuovo vigore dal novembre 2012 proprio nella Casa Sollievo, raccogliendo la preziosa eredità del gruppo che per tanti anni il dottor Giuseppe Gusso ha fedelmente animato e guidato.

Il gruppo è stato affidato alla responsabilità del dottor Gennaro Cera, mentre fra’ Nicola Monopoli assicura la guida spirituale. Il 25 di ogni mese tante persone – dipendenti dell’Ospedale, ma non solo - si ritrovano nella Chiesa del 3° piano per il Rosario, la S. Messa e poi l’Adorazione Eucaristica, che prevede momenti di silenzio e di ascolto di alcune meditazioni tratte in gran parte dagli scritti di San Pio. In particolare i giovani contribuiscono attivamente all’animazione musicale e ogni settimana si incontrano per le prove dei canti, per tempi di fraternità e di formazione intorno all’Assistente Spirituale. E le idee per il futuro abbondano, si sa che i giovani non mancano di creatività.

Durante uno di questi momenti i giovani hanno anche trovato un nome per la loro aggregazione all’interno del gruppo di preghiera della Casa Sollievo. A questa età, si sa, si cerca una direzione, una guida, un riferimento forte; a questo scopo, nei tempi che viviamo, cosa c’è di meglio di un GPS? In questo caso, GPS sta per “Giovani di padre Pio Santo”! Il motto è diventato allora: “GPS… la giusta direzione”!

I GPS invitano dunque tutti quelli che lo desiderano – giovani e adulti – ad unirsi a loro in questo pellegrinaggio a Roma, per dire un grande GRAZIE a Papa Benedetto XVI per la sua guida umile e forte in questi anni di pontificato, per manifestargli concretamente l’affetto e la vicinanza nella preghiera di cui ha bisogno in questo particolare momento e per pregare sulla tomba di Pietro, affinché lo Spirito Santo continui a guidare la sua Chiesa appunto….nella giusta direzione, ossia nella fedeltà alla volontà di Dio.

Questo invito, lo sappiamo, giunge un po’ all’ultimo minuto, ma il Papa stesso ci ha colto di sorpresa…

Il costo del viaggio A/R è di 25 Euro a persona; si partirà da San Giovanni la notte tra il martedì 26 e il mercoledì 27 verso la mezzanotte, in modo da arrivare a Roma prima dell’alba, in quanto si prevede una grande affluenza di pellegrini in Piazza San Pietro. Dopo l’udienza, che è prevista per le 10.30, ci sarà un tempo libero e si ripartirà per San Giovanni Rotondo verso le 15.30.

Per informazioni e iscrizioni, scrivete a gps.padrepioyouth@gmail.com o telefonate ai numeri 327 8124085 (Costanzo) o 388 1019437 (Michela). E’ possibile anche iscriversi direttamente online cliccando qui.

Visitate anche su Facebook la pagina dei GPS: www.facebook.com/groups/gps.padrepioyouth/

In occasione dell’ultima udienza generale di Papa Benedetto XVI, il 27 febbraio prossimo a Roma, i “giovani di Padre Pio” di San Giovanni Rotondo organizzano un pullman per partecipare a questo storico evento.

Chi sono questi “giovani di Padre Pio”? Ragazzi di diversa età, studenti, lavoratori, disoccupati che si sono ritrovati qualche mese fa intorno alla figura del “nostro” Santo con il desiderio di conoscere meglio la sua vita e la sua spiritualità per viverla nel nostro tempo.

Nel suo discorso in occasione del X anniversario dell’inaugurazione di Casa Sollievo della Sofferenza, Padre Pio disse: “I gruppi di preghiera, affiancati alla “Casa del Sollievo”, sono le posizioni avanzate di questa Cittadella della carità, vivai di fede, focolai d'amore, nei quali Cristo stesso è presente ogni qual volta si riuniscono per la preghiera e l'Agape Eucaristica”.

Questi giovani fanno parte integrante del gruppo di preghiera di Padre Pio che è ripartito con nuovo entusiasmo e nuovo vigore dal novembre 2012 proprio nella Casa Sollievo, raccogliendo la preziosa eredità del gruppo che per tanti anni il dottor Giuseppe Gusso ha fedelmente animato e guidato.

Il gruppo è stato affidato alla responsabilità del dottor Gennaro Cera, mentre fra’ Nicola Monopoli assicura la guida spirituale. Il 25 di ogni mese tante persone – dipendenti dell’Ospedale, ma non solo - si ritrovano nella Chiesa del 3° piano per il Rosario, la S. Messa e poi l’Adorazione Eucaristica, che prevede momenti di silenzio e di ascolto di alcune meditazioni tratte in gran parte dagli scritti di San Pio. In particolare i giovani contribuiscono attivamente all’animazione musicale e ogni settimana si incontrano per le prove dei canti, per tempi di fraternità e di formazione intorno all’Assistente Spirituale. E le idee per il futuro abbondano, si sa che i giovani non mancano di creatività.

Durante uno di questi momenti i giovani hanno anche trovato un nome per la loro aggregazione all’interno del gruppo di preghiera della Casa Sollievo. A questa età, si sa, si cerca una direzione, una guida, un riferimento forte; a questo scopo, nei tempi che viviamo, cosa c’è di meglio di un GPS? In questo caso, GPS sta per “Giovani di padre Pio Santo”! Il motto è diventato allora: “GPS… la giusta direzione”!

I GPS invitano dunque tutti quelli che lo desiderano – giovani e adulti – ad unirsi a loro in questo pellegrinaggio a Roma, per dire un grande GRAZIE a Papa Benedetto XVI per la sua guida umile e forte in questi anni di pontificato, per manifestargli concretamente l’affetto e la vicinanza nella preghiera di cui ha bisogno in questo particolare momento e per pregare sulla tomba di Pietro, affinché lo Spirito Santo continui a guidare la sua Chiesa appunto….nella giusta direzione, ossia nella fedeltà alla volontà di Dio.

Questo invito, lo sappiamo, giunge un po’ all’ultimo minuto, ma il Papa stesso ci ha colto di sorpresa…

Il costo del viaggio A/R è di 25 Euro a persona; si partirà da San Giovanni la notte tra il martedì 26 e il mercoledì 27 verso la mezzanotte, in modo da arrivare a Roma prima dell’alba, in quanto si prevede una grande affluenza di pellegrini in Piazza San Pietro. Dopo l’udienza, che è prevista per le 10.30, ci sarà un tempo libero e si ripartirà per San Giovanni Rotondo verso le 15.30.

Per informazioni e iscrizioni, scrivete a gps.padrepioyouth@gmail.com o telefonate ai numeri 327 8124085 (Costanzo) o 388 1019437 (Michela). E’ possibile anche iscriversi direttamente online cliccando qui.

Visitate anche su Facebook la pagina dei GPS: www.facebook.com/groups/gps.padrepioyouth/

nuovo-css

webcamlive

css ottobre
  twitter   facebook   youtube