Emergenza COVID-19

“Voglia di vita. Storie di ragazzi che sono guariti dalla malattia”

Mercoledì, 05 Febbraio 2020 13:01

Giovedì pomeriggio la presentazione della pubblicazione che raccoglie le testimonianze dei pazienti assistiti in Oncoematologia Pediatrica

Dal cancro si può guarire. Abbastanza frequentemente da non perdere la speranza di lottare, con quella voglia di vita che i piccoli pazienti, insieme a mamma e papa, devono tirar fuori per contrastare la malattia, supportati dagli operatori sanitari.

 

E “Voglia di vita. Storie di ragazzi che sono guariti dalla malattia” è proprio il titolo del libro che sarà presentato giovedì 6 febbraio, alle 17.30, nel Chiostro Comunale di San Giovanni Rotondo. Il testo raccoglie le storie di 75 ragazzi, assistiti nell’Unità di Oncoematologia Pediatrica, che ce l’hanno fatta.

 

gruppo pediatria

 

 

Comunicare la diagnosi – si legge nella prefazione del testo – è forse il momento peggiore che una famiglia possa vivere. Non è facile descrivere i cambiamenti sul volto dei genitori che, impotenti, non riescono a capire ciò che viene comunicato […]. Dovevamo alleggerire il peso di quella spada, di quella paura. Non ci bastavano più le parole di conforto o le percentuali di riuscita (del percorso terapeutico, ndr), dovevamo passare ai fatti, dovevamo dare a quei genitori una speranza reale e concreta. Qualcosa da cui trarre forza per sostenere quel peso enorme, qualcosa da cui trarre positività e conforto nei momenti difficile. E dove trovare tutto questo? La scelta è stata ovvia! Nei ragazzi e nelle famiglie che hanno combattuto e vinto la malattia. Stavamo iniziando a trasformare quelle percentuali di riuscita in persone reali fatte di volti e respiri. È nato così questo libro, come nascono i fiori nei prati, senza forzature, come un piccolo seme caduto sulla terra e cullato dal sole e bagnato dalla pioggia […]”.

 

 

Adesso, i protagonisti di quelle storie, sono cresciuti. Non sono più dei bambini. E le foto del “prima” e del “dopo”, pubblicate nel libro, ne sono una prova. C’è chi ha compiuto 18 anni, chi si allena in palestra, chi ha completato gli studi universitari, chi è diventato un nuotatore provetto o una bravissima pattinatrice, chi fa l’insegnante, chi ha già un lavoro o dei figli da accudire. Tante piccole testimonianze di coraggio e di fede che sono state raccolte grazie ad un lungo lavoro di redazione durato tre anni. Un lavoro prezioso che colpisce il cuore. E “se hai cuore”, come si legge nella citazione di Jean-Claude Izzo in quarta di copertina, “non puoi perdere niente dovunque vai. Puoi solo trovare”.

 

voglia di vita ospiti

L’incontro di giovedì sarà aperto da Michele Crisetti, sindaco della città di San Giovani Rotondo, e da Giuseppe Lauriola, presidente dell’Associazione Giovani Innovatori. Interverranno: Michele Giuliani, direttore generale dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza; Saverio Ladogana, primario dell’Unità di Oncoematologia Pediatrica; Celeste Ricciardi, coordinatrice infermieristica dell’Unità di Oncologia Pediatrica; Mino Dannuzzo, il dottor Pasticcio della Clown Therapy; Donato Cassano, membro della Confraternina Misericordia di San Giovanni Rotondo. L’incontro sarà moderato da Francesco Pio Savino, dell’associazione Giovani Innovatori.

nuovo-css

webcamlive

SETTEMBRE 19
  twitter   facebook   youtube