Emergenza COVID-19

Prorogata al 31 marzo la sospensione di ricoveri ordinari e attività ambulatoriali non urgenti

Venerdì, 13 Marzo 2020 16:43

Continueranno a non essere erogate le prestazioni ambulatoriali con codice di priorità “B” “D” e “P”. Sono confermate le attività ambulatoriali prenotate con codice di priorità “U", medicazioni, infusione di farmaci salvavita, radioterapia e PET

A seguito delle ultime indicazioni ministeriali, si comunica la proroga, fino al 31 marzo 2020, della sospensione dei ricoveri ordinari e delle attività ambulatoriali. Per cui, come già annunciato, non saranno erogate le prestazioni ambulatoriali con codice di priorità “B” “D” e “P”. Sono confermate ed erogate le sole attività ambulatoriali prenotate con codice di priorità “U”, quelle con prescrizioni di medicazioni, infusione di farmaci salvavita (chemioterapici, biologici, ecc.), radioterapia e PET. Restano confermate, altresì, quelle prestazioni caratterizzate da infusione di farmaci legate a periodicità programmata, erogate anche in regime di Day Service, Day Hospital e Pac e già iniziate. Al pari restano erogabili, così come da indicazioni cliniche, le medicazioni post intervento, di ferite, ulcere e la rimozione dei punti di sutura.  

nuovo-css

webcamlive

css ottobre
  twitter   facebook   youtube