Emergenza COVID-19

«Padre Pio, guida e consigliere illuminato»

Mercoledì, 23 Settembre 2020 16:45

L’omelia della concelebrazione eucaristica presieduta dal cardinale Lorenzo Baldisseri

Il cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo dei Vescovi, ha presieduto la concelebrazione eucaristica delle ore 11 nella Chiesa di San Pio da Pietrelcina, penultima concelebrazione nel giorno della festa liturgica dedicata al Santo con le stimmate. 

 

Durante l’omelia – alla presenza delle autorità civili, religiose, e dei rappresentati della Casa Sollievo della Sofferenza – il cardinale ha definito la Santa Messa come il momento culminante del pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo, per pregare sulla tomba del Frate cappuccino. «Siamo qui giunti ad uno dei Santuari più frequentati della Chiesa. San Pio, a cui oggi ci affidiamo, è un faro luminoso nelle vie oscure e tortuose della società e del mondo. Quante persone di ogni appartenenza e ceto, di grande responsabilità hanno trovato qui una guida, un consigliere illuminato. Qui, da Padre Pio, hanno scoperto il volto di Cristo. Padre Pio ha mostrato a tutti, al mondo intero, che esiste una risposta all’altezza della domanda di ogni essere umano. Gesù Cristo è la risposta, Gesù Cristo è la speranza, la via, la verità e la vita».

 

WhatsApp Image 2020 09 23 at 12.00.43

 

Poi ha spiegato come sia bastato un virus a rivelare a tutti la debolezza dell’uomo, inducendolo a riflettere sulla sua condizione terrena.  «La pandemia ci sta facendo capire che le sicurezze umane sono delle illusioni. Basta un virus, un invisibile essere vivente a mettere in ginocchio il mondo intero e a ricondurci alla realtà. Volgiamo allora lo sguardo a Cristo Eucarestia, presente in mezzo a noi. Allora la pandemia non sarà solo una tragedia ma potrà essere un momento propizio per risvegliarci nella notte, come le Vergini del Vangelo in attesa dello sposo. Oggi accendiamo tutti una luce, una fiaccola nella immane sofferenza umana. E allora – ha concluso il cardinale – guardando anche intorno a noi, vediamo un gesto clamoroso, bello che San Pio ha voluto: che questa sofferenza avesse un sollievo, ecco perché l’ospedale si chiama Casa Sollievo della Sofferenza. Questo è quello che noi oggi impariamo ancora di più. Con la certezza che Cristo è vivo ed è presente in mezzo a noi durante la nostra vita e ci accompagna fino al momento dell’incontro con Lui».

 

nuovo-css

webcamlive

SETTEMBRE 19
  twitter   facebook   youtube