Emergenza COVID-19

Spirometro portatile e pulsossimetro, la donazione di A.Ma.Ra.M - Associazione Malattie Rare dell’Alta Murgia

Martedì, 10 Maggio 2022 16:00

La consegna del dispositivo a Casa Sollievo è avvenuta durante il convegno “Nuovi orizzonti in pneumologia” della scorsa settimana

Il 6 e il 7 maggio si è svolto a Manfredonia il convegno “Nuovi orizzonti in pneumologia”, organizzato dall’Unità di Fisiopatologia Respiratoria dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, con il patrocinio di Università di Foggia, Ordine dei Medici della Provincia di Foggia, Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri e A.Ma.Ra.M-Associazione Malattie Rare dell’Alta Murgia.

 

L’evento formativo, al quale hanno partecipato nomi di punta della disciplina, è servito anche a ribadire il ruolo di assoluta centralità del medico di pneumologia, una professione che, anche a seguito del perdurare della pandemia da nuovo coronavirus, ha assunto un’importanza cruciale nella gestione di molti casi.

 

Durante il convegno, l’A.Ma.R.A.M – Associazione Malattie Rare dell’Alta Murgia ha donato all’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza uno spirometro pulsossimetro portatile.

 

 

spirometro donato

Da sinistra: Cristiano Carbonelli (pneumologo) e Rocco Postiglione (A.Ma.Ra.M) con il direttore generale Michele Giuliani

 

«Conosciamo bene l’Ospedale di San Giovanni Rotondo con il quale collaboriamo attivamente da tanti anni – ha spiegato Rocco Postiglione, referente l’A.Ma.R.A.M –. Nell’autunno del 2020, abbiamo siglato con lo Sportello Malattie Rare un protocollo di intesa che ha l’obiettivo di promuovere l’orientamento alle cure, la collaborazione con i servizi territoriali e la sensibilizzazione sul tema malattie rare. La donazione del dispositivo rientra in questo contesto di collaborazione con un Istituto che consideriamo come un centro di riferimento per l’intero territorio meridionale».

 

«Si tratta di uno spirometro portatile che funge anche da saturimetro – ha sottolineato Cristiano Carbonelli, medico di pneumologia e responsabile dell’Unità di Fisiopatologia Respiratoria dell’Ospedale –. È un dispositivo utilizzabile per registrare anche il test del cammino e la saturimetria notturna per pazienti con sospetto decremento della performance respiratoria in posizione supina, come succede nei pazienti neurologici. Ci permetterà inoltre di effettuare dei test di spirometria direttamente al letto del paziente, un accorgimento utile per evitare di spostare soggetti immunodepressi, sia adulti e pediatrici».

--------

 

Grazie all’associazione A.Ma.R.A.M per la preziosa donazione. 

 

spirometro pulsossimetro 10

nuovo-css

webcamlive

css ottobre
  twitter   facebook   youtube