visita papa francesco

Giornata mondiale del neonato prematuro

Martedì, 14 Novembre 2017 10:41

Venerdì 17 novembre un evento dedicato ad una condizione che interessa in Italia il 7% dei neonati

Venerdì 17 novembre, l’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza aderirà alla “Giornata mondiale del neonato prematuro”, un evento che si celebra in tutto il mondo per far conoscere all’opinione pubblica una condizione che, secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, interessa il 7% dei neonati in Italia e circa 15 milioni di bambini e famiglie in tutto il mondo.

 

Il programma della giornata prevede, alle 10.45, la benedizione dei locali ristrutturati dell’Unità di Neonatologia-Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale. Alle 11, nella sala convegni del quarto piano, i clown di “Amore incompetente” accoglieranno le famiglie invitate, composte da ex bambini nati pretermine. Alle 11.30 interverranno il direttore generale Domenico Crupi, il direttore sanitario Domenico Di Bisceglie, il direttore del Dipartimento Età Evolutiva Michele Carmine Sacco e Massimo Pettoello Mantovani, docente di Pediatria Generale dell’Università di Foggia.

 

programma evento

 

 

Alle 12.00 Pier Paolo Cristalli, primario dell’Unità di Neonatologia-TIN, terrà una breve relazione intitolata “La care del neonato prematuro e della sua famiglia”. L’incontro si concluderà con le testimonianze delle famiglie invitate che in passato hanno accudito e assistito, assieme alla nostra Neonatologia, i propri figli nati prematuri.

 

Anche nel caso dei neonati prematuri la prevenzione è fondamentale. Se è vero che spesso un parto prematuro è dovuto a patologie o cause genetiche, è altrettanto vero che molto può dipendere da stili di vita che non sono consoni alla gravidanza. Ad esempio, cattiva alimentazione, stress, lavoro intenso, fumo e alcool possono influire negativamente sulla gestazione.

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus