5xmille 2018

Guardare il volto di Cristo crocifisso per vincere i demoni della sfiducia, dell'apatia e della rassegnazione

Mercoledì, 07 Marzo 2018 18:10

L'omelia del cappellano fra Giovanni Mercurio nel terzo martedì di Quaresima in Ospedale

Fra Giovanni Mercurio Fra Giovanni Mercurio

Martedì 6 marzo, nella Cappella Maggiore dell’Ospedale, si è svolta la terza concelebrazione eucaristica del periodo di Quaresima, presieduta dal cappellano fra Giovanni Mercurio.

 

Durante la Santa Messa, fra Giovanni si è soffermato sul secondo verbo dell’esortazione di Papa Francesco del mercoledì delle ceneri, “Férmati, guarda, ritorna”.

 

L’invito, rivolto ai fedeli, è di guardare la realtà intorno, fatta di speranza, carità, famiglie che continuano a scommettere per andare avanti giorno per giorno e che mantengono viva la fiamma della fede e della speranza.

 

IMG 20180220 WA0006

La Cappella Maggiore dell'Ospedale 

 

Senza dimenticare i volti dei bambini e dei giovani «carichi di futuro e di speranza, carichi di domani e di potenzialità che esigono dedizione e protezione», degli anziani «volti portatori della memoria viva della gente» e dei malati e di tanti che se ne fanno carico; «volti che nella loro vulnerabilità e nel loro servizio ci ricordano che il valore di ogni persona non può mai essere ridotto a una questione di calcolo o di utilità».

 

Il passo successivo, dopo aver guardato, è contemplare il volto concreto di Cristo crocifisso. «Guardare il suo volto è l’invito pieno di speranza di questo tempo di Quaresima per vincere i demoni della sfiducia, dell’apatia e della rassegnazione».

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus