5xmille 2018

24esima “Giornata del Ciclamino”, reumatologi di Casa Sollievo e Gils in campo per sostenere la lotta alla sclerodermia

Martedì, 11 Settembre 2018 17:57

Domenica 30 settembre, gazebo informativo e visite gratuite per i pazienti affetti dal fenomeno di Raynaud

La sclerodermia, o sclerosi sistemica, è una malattia autoimmune, cronica, multi organo, invalidante e soprattutto poco conosciuta. Colpisce il tessuto connettivo e coinvolge cute, sistema vascolare e organi interni. L'eccessiva produzione di collagene e di matrice extra cellulare provoca una fibrosi della cute e di alcuni organi interni, tra cui il polmone, comportando alterazioni vasomotorie, ulceree cutanee, ipertensione polmonare e disregolazione dell'intestino.

 

Per informare i pazienti sui rischi della malattia e per promuovere una campagna di prevenzione, domenica 30 settembre dalle 9 alle 12, il GILS-Gruppo Italiano Lotta alla Sclerodermia, assieme al team di reumatologi dell’Unità di Medicina Interna di Casa Sollievo della Sofferenza, allestirà un gazebo informativo all’ingresso dell’Ospedale dove i pazienti affetti dal cosiddetto fenomeno di Raynaud potranno effettuare una visita gratuita, grazie alla disponibilità dei reumatologi Angelo De Cata, Francesca Molinaro, Marco Bernarl e Michele Inglese.

 

Il fenomeno di Raynaud è uno dei primi sintomi della malattia. Consiste in una modificazione temporanea del colore, spesso dolorosa, della cute di dita, naso o orecchie che diventano bianchi o viola a causa della vasocostrizione, dopo l’esposizione al freddo. In molti casi, tali manifestazioni rappresentano una condizione benigna, specie quando siano presenti fin dalla prima giovinezza o vi sia una familiarità per esse, mentre in una frazione di casi sono associati alla presenza di una malattia autoimmune sistemica, più comunemente la sclerosi sistemica.

 

fenomeno di Raynaud

Fenomeno di Raynaud (fonte sclerodermia.net)

 

Durante la mattinata, per finanziare le attività del GILS, i volontari offriranno una piantina di ciclamino in cambio di una piccola offerta. «Dal 2008 ad oggi abbiamo potuto investire oltre 1.500.000€ in progetti scientifici e, quest'anno, l’obiettivo della raccolta fondi è quello di aiutare a finanziare altri due progetti di ricerca» dichiara Carla Garbagnati Crosti, presidente del GILS. «Due progetti molto importanti: il primo, a tema libero sulla patologia, è di 30.000€ ed è riservato a un giovane ricercatore sotto i 40 anni; il secondo, da 20.000€, coinvolgerà almeno tre centri di riferimento per favorire la condivisione e il lavoro in rete che è alla base di progetti fondamentali come le Scleroderma Unit e ScleroNet».

 

Tutte le piazze e gli ospedali del progetto, si possono scoprire su www.sclerodermia.net o chiamando 800.080.266. 

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus