5xmille 2018

Farmaci anticoagulanti, a Bari la presentazione del progetto per creare un registro dei pazienti cronici

Martedì, 06 Novembre 2018 13:08

Tra i promotori anche Elvira Grandone, medico responsabile dell’Unità di Emostasi e Trombosi di Casa Sollievo

Dopo la tappa di Dublino e per la prima volta in Italia, il 16 novembre si terrà a Bari, alle 15 presso la sala convegni della Regione Puglia di via Gentile 52, la presentazione alla comunità scientifica internazionale dell’iniziativa della Fondazione Arianna Anticoagulazione per migliorare le conoscenze sulle terapie anticoagulanti e antitrombotiche, favorire il loro impiego corretto e promuovere la ricerca scientifica in questo campo.

  

«La gestione del paziente anticoagulato che necessita di chirurgia ortopedica maggiore  o, ancor più,  in emergenza/urgenza, pone una serie di quesiti clinici estremamente rilevanti ai quali la letteratura, come è noto, non ha dato risposte compiute e definitive – spiega Elvira Grandone, medico responsabile dell’Unità di Emostasi e Trombosi dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo e tra i promotori del progetto –. Per questo, abbiamo deciso di organizzare un progetto per lo studio e la condivisione delle conoscenze a livello internazionale, specie per i pazienti fragili  in terapia anticoagulante». 

 

argomenti cut

 Gli argomenti che verranno discussi

 

Per la Fondazione Arianna interverranno il presidente Gualtiero Palareti, medico e docente di malattie cardiovascolari con una lunga attività di ricerca, ed Emilia Antonucci del comitato di redazione. Tra i relatori ci sarà anche Angelo Ostuni, direttore della Struttura Regionale di Coordinamento della Medicina Trasfusionale e dell’Unità di Medicina Trasfusionale del Policlinico di Bari.

 

relatoriI relatori

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus