5xmille 2019

Un anno senza Monsignor Castoro, “finezza d’animo, mitezza e mansuetudine”

Martedì, 07 Maggio 2019 11:25

Oggi alle 19 la Concelebrazione Eucaristica nella Cattedrale di Manfredonia in ricordo del compianto vescovo e presidente 

A poco più di un anno dalla scomparsa di Monsignor Michele Castoro, già arcivescovo di Manfredonia Vieste e San Giovanni Rotondo e presidente della Casa Sollievo della Sofferenza, si terrà oggi, alle 19nella Cattedrale di Manfredonia, una solenne concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Padre Franco Moscone.

 

Monsignor Castoro si è spento nella notte del 5 maggio del 2018, dopo un breve periodo di malattia. Pastore illuminato “con l’odore delle sue pecore”, parafrasando la celebre frase di Papa Francesco, Monsignor Castoro è stato un uomo – come lo ha definito il Cardinale Parolin, che lo ha più volte incontrato per il suo ruolo di presidente della Casa Sollievo – “con animo fine, mite e mansueto”.

 

06 02 16 PAPA ROMA264x

6 febbraio 2016, Monsignor Castoro incontra Papa Francesco in piazza San Pietro, in occasione dell'Udienza Giubilare del Santo Padre ai devoti di San Pio

 

Anche durante la malattia, ha ricordato il Cardinale Parolin nell’omelia della messa esequiale, “il suo volto sempre amabile e sorridente continuava ad emanare abbandono in Dio, serenità e pace. Per tutti aveva parole di ringraziamento e benedizione. Dava prova di grande generosità e solidarietà”.

 

Nato ad Altamura nel 1952, dopo le scuole medie ed il ginnasio frequentate nel Seminario arcivescovile di Bari è stato inviato a Roma dove ha compiuto gli studi liceali e universitari nella Pontificia Università Lateranense, nella Pontificia Università Gregoriana e poi all’Università di  Bari. È stato ordinato sacerdote nella Cattedrale di Altamura nel 1977 e ha svolto numerosi incarichi: segretario del vescovo, direttore spirituale del Seminario minore diocesano, collaboratore nella parrocchia della Cattedrale di Altamura, insegnante di Religione. Assunto al servizio della Santa Sede presso la Congregazione per i Vescovi nel 1985, ne è divenuto capo ufficio nel 1996. Ha svolto inoltre il servizio di archivista e poi sostituto della segreteria del Collegio Cardinalizio.

 

Il 14 maggio 2005 papa Benedetto XVI l'ha eletto vescovo di Oria. È stato anche segretario della Conferenza Episcopale Pugliese e membro della Commissione della Conferenza Episcopale Italiana per l'Ecumenismo e il dialogo interreligioso. Il 15 luglio 2009 è stato promosso alla sede arcivescovile di Manfredonia Vieste San Giovanni Rotondo e nominato direttore generale dell'Associazione Internazionale dei “Gruppi di Preghiera di Padre Pio”. Il 1º gennaio 2010 è stato nominato presidente del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza.

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus