5xmille 2019

“Le operazioni dello Spirito Santo”, da oggi e fino a domenica il 31° Convegno Nazionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio

Venerdì, 05 Luglio 2019 13:28

Voluti da Padre Pio su sollecitazione di papa Pio XII, i Gruppi di Preghiera sono nati per pregare per la pace, per l’unità e per la salvezza del mondo

Con la registrazione dei Gruppi partecipanti di oggi, il benvenuto delle 18.30 al Centro di Accoglienza Santa Maria delle Grazie e la catechesi comunitaria di padre Carlo Laborde, alle 20.45 nella cappella inferiore della Chiesa di San Pio, si aprirà oggi il 31° Convegno Nazionale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio.

 

Sabato mattina il programma prevede la Santa Messa alle 7.30, nella cappella inferiore della Chiesa di San Pio, presieduta da fra Maurizio Placentino. Alle 9 inizieranno lavori nell’aula Monsignor Ruotolo di Casa Sollievo della Sofferenza con i saluti di padre Franco Moscone – arcivescovo di Manfredonia Vieste San Giovanni Rotondo, presidente di Casa Sollievo e direttore dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio – del direttore generale dell’Ospedale Michele Giuliani e di Leandro Cascavilla, vice direttore dei Gruppi di Pregheria, che presenterò la 31 edizione del convegno.

 

Alle 10 padre Francesco Neri, consigliere generale dell’Ordine dei Frati Minori, terrà la relazione “Lo Spirito Santo dono di Cristo alla Chiesa”. Alle 11.30 si svolgerà la tavola rotonda “Padre Pio e i profeti del nostro tempo” con gli interventi di Stefano Cavagnetto e Concetta Spadaro. Il programma del pomeriggio prevede la celebrazione dell’Ora Media, alle 16 nel Centro di Accoglienza Santa Maria delle Grazie e la fiaccolta conclusiva, alle 20.45, sul sagrato del antuario, animat da padre Marciano Morra. 

 

Domenica 7 luglio, in sala convegni, inizierà con padre Luciano Lotti, segretario generale, che illustrerà i temi dell’anno 2019-2020. Alle 10 toccherà a padre Franco Moscone con la sua relazione “San Girolamo Emiliani e padre Pio da Pietrelcina, mistici e maestri di carità”. Dopo le conclusioni finali, affidate a Leandro Cascavilla, la tre giorni si chiuderà con la celebrazione Eucaristica, alle 11.30, nella Cappella Maggiore dell’Ospedale.

 

Gruppi di Preghiera di Padre Pio

Con lo scoppio della seconda guerra mondiale, Papa Pio XII chiese di pregare per la pace, per l’unità e per la salvezza del mondo. Padre Pio mise in atto questo desiderio del pontefice chiamando attorno a sé i suoi figli spirituali e tutti i fedeli che ogni giorno accorrevano a San Giovanni Rotondo. Il suo esempio venne seguito in moltissimi paesi italiani ed europei. Si formarono vari nuclei che periodicamente si riunivano per pregare secondo le intenzioni del Padre, il quale chiese, inoltre, ai sacerdoti di assumere la guida spirituale dei gruppi in modo tale da garantirne un legame con la Chiesa.


I Gruppi di Preghiera furono organizzati seguendo un modello uniforme e  gestiti ben presto da un regolamento che li guidasse, tutelasse e istruisse, prendendo dal Padre i criteri per la loro attività.
La Casa Sollievo della Sofferenza guida ed assiste i Gruppi di Preghiera che attualmente sono presenti in tutto il mondo. Oggi sono riconosciuti grazie ad uno Statuto approvato dalla Santa Sede ed entrato in vigore il 4 maggio 1986.

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus