5xmille 2019

#Ioleggoperchè, sostieni la biblioteca della Scuola Ospedaliera Paritaria

Lunedì, 07 Ottobre 2019 15:35

Acquista un libro nelle librerie gemellate di Foggia e San Severo, sarà donato per ampliare le pubblicazioni a disposizioni di studenti e famiglie ricoverati nei reparti pediatrici

Dal 19 al 27 ottobre, la Scuola Ospedaliera Paritaria Casa Sollievo della Sofferenza, situata all’interno dell’Unità di Oncoematologia Pediatrica, partecipa all’iniziativa dell’Associazione Italiana Editori “#ioleggoperchè”, che permetterà ai clienti delle librerie aderenti di donare un libro da destinare alla creazione o all’ampliamento delle biblioteche scolastiche.

 

Per sostenere la Scuola di Casa Sollievo basterà recarsi in quei giorni presso le due librerie gemellate, Ubik di Foggia o Mondadori Bookstore di San Severo, scegliere la pubblicazione da donare e chiedere espressamente che venga destinata alla Casa Sollievo della Sofferenza.

 

È possibile scegliere qualsiasi tipo di pubblicazione, per bambini, ragazzi o adulti, di ogni genere letterario: narrativa, romanzi, saggi, fumetti, da colorare. Coloro che non riusciranno a recarsi di persona, potranno partecipare acquistando un “buono letterario” con una donazione libera (modalità disponibile solo presso Ubik).

 

I libri saranno dati in dotazione alla Scuola che li metterà a disposizione dei suoi studenti o dei genitori che, delle volte, sono costretti a ricoveri lunghi anche diversi mesi.

 

La scuola ospedaliera – istituita in Casa Sollievo nel 1999 – segue passo dopo passo tutto il percorso della permanenza in ospedale del bambino. Recupera e mantiene il rapporto con la scuola di appartenenza e garantisce la continuità didattica grazie ai programmi ministeriali adottati dalle insegnanti. Inoltre, grazie alle numerose attività svolte, permette agli studenti di esprimere la propria creatività e di sviluppare le proprie attitudini personali.

 

Info e contatti

 

laboratorio della scuola

Il laboratorio di ceramico-terapia della Scuola, realizzato in collaborazione con la Fondazione Lene Thun

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube   g plus