Organizzazione

La Struttura Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva svolge attività cliniche di diagnostica e terapia, in regime di degenza e ambulatoriale, nell'ambito delle seguenti unità funzionali:

Reparto di degenza
Unità di Endoscopia Diagnostica ed Operativa
Unità di Ecografia Addominale Diagnostica ed Operativa
Ambulatorio Generale di Gastroenterologia ed Epatologia
Ambulatorio Specialistico delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI)
Ambulatorio Specialistico dell'Epatite B e delle Epatopatie Autoimmuni e Colestatiche
Ambulatorio Specialistico delle Poliposi Intestinali
Ambulatorio Specialistico per la cirrosi epatica ed il carcinoma epatocellulare

 

Unità di Endoscopia Diagnostica ed Operativa

Referenti: Dr. M. Gentile - Dr. G. Biscaglia - Dr.ssa R. Cubisino - Dr. ssa S. Carparelli – Dr. F. Cocomazzi
Sede: Ospedale - 4° piano del Complesso Monumentale
Telefono: 0882 410784 - 0882 410235
Fax: 0882 835411
E-Mail: m.gentile@operapadrepio.it - f.ercolino@operapadrepio.it

Presentazione attività endoscopica

L’Unità svolge tutti i tipi di procedure endoscopiche sia di tipo diagnostico che terapeutico del tratto digestivo superiore ed inferiore, delle vie biliari e del pancreas. In alcune procedure, soprattutto se operative e/o di lunga durata, viene assicurata l’assistenza anestesiologica per indurre nel paziente una completa sedo-analgesia (abolizione dello stato di coscienza e assenza di sensazioni dolorose). Per tutte le altre procedure può essere eseguita una sedo-analgesia più blanda (“sedazione cosciente”) che induce uno stato di sonnolenza e riduce le sensazioni dolorose.

Le procedure eseguite sono:

  • Esofagogastroduodenoscopie diagnostiche ed operative in elezione ed in urgenza (con biopsie, polipectomie, rimozione di corpi estranei, sclerosi e/o legatura delle varici esofagee e gastriche).
  • Colonscopie ed ileocolonscopie diagnostiche ed operative in elezione ed in urgenza (con biopsie e polipectomie).
  • Asportazione di polipi e di lesioni non polipoidi (“piatte”) del tubo digerente mediante tecnica di mucosectomia (EMR) e di dissezione sottomucosa (ESD). Quest’ultima è una tecnica relativamente complessa che consente di resecare neoplasie maligne dell’esofago, dello stomaco, del duodeno e del colon se diagnosticate in fase precoce (“early cancer”).
  • Asportazione di lesioni neoplastiche del tubo digerente mediante resezioni endoscopiche “a tutto spessore” (Full Thickness Resection, FTR). Tale tecnica è assimilabile ad una escissione “chirurgica” di un piccolo segmento di tubo digerente.
  • Fotocoagulazione con argon plasma (APC) di angiodisplasie del tubo digerente.
  • Impianto di gastrostomie (PEG) a scopo nutrizionale in pazienti con grave disfagia per patologie neurologiche (emorragie cerebrali), otorinolaringoiatriche (tumori del distretto testa-collo) e gastroenterologiche (tumori esofagei o esofago-gastrici).
  • Impianto di digiunostomia (PEJ) a scopo nutrizionale o per somministrazione di Duodopa ® in pazienti con malattia di Parkinson.
  • Posizionamento di endoprotesi metalliche autoespandibili per neoplasie stenosanti inoperabili del tubo digerente.
  • Dilatazioni esofagee, gastriche, duodenali e coliche per patologie stenosanti infiammatorie o neoplastiche.
  • Miotomia perorale endoscopica dello Zenker (Z-POEM) per il trattamento del diverticolo di Zenker.
  • Miotomia perorale endoscopica esofagea (POEM) per il trattamento dell’acalasia.
  • Miotomia perorale endoscopica gastrica (G-POEM) per il trattamento della gastroparesi.
  • Enteroscopie diagnostiche ed operative.
  • Esplorazione endoscopica dell'intestino tenue a mezzo di Videocapsula per la ricerca di lesioni emorragiche “occulte” in pazienti con indagini diagnostiche di primo livello (esofagogastroduodenoscopia e colonscopia) negative per fonti di sanguinamento.
  • Colangiopancreatografie retrograde per via endoscopica (ERCP). Tale procedura, spesso preceduta da una sfinterotomia endoscopica o sul versante biliare o su quello pancreatico, permette l’accesso endoscopico all’albero biliare o al dotto pancreatico consentendo estrazioni di calcoli e dilatazioni o posizionamento di protesi biliari o pancreatiche di plastica o di metallo per stenosi benigne o maligne delle vie biliari o del pancreas. E’ disponibile anche la coledocoscopia con SpyGlass® che consente la visualizzazione endoscopica diretta dei dotti biliari e del dotto pancreatico principale consentendo sia la frammentazione ed eliminazione di calcoli giganti (con litotrissia ad onde d’urto) sia il campionamento bioptico di lesioni endoluminali di natura indeterminata.
  • Trattamento termoablativo mediante radiofrequenza dei tumori delle vie biliari in corso di ERCP.
  • Ecoendoscopie (EUS). Tale procedura, che può essere combinata con la ERCP (EURCP), è utilizzata per lo studio ecografico delle pareti del tubo digerente (esofago, stomaco, duodeno e retto) e delle strutture anatomiche ad esso adiacenti quali linfonodi mediastinici e retroperitoneali, fegato, vie biliari intraepatiche e coledoco, pancreas e surreni. Sotto guida ecoendoscopica si possono eseguire biopsie di lesioni del tubo digerente (“lesioni sottomucose”), di linfoadenopatie mediastiniche e retroperitoneali, di masse neoplastiche pancreatiche o surrenaliche. La metodica consente altresì, in un unico tempo, di effettuare la stadiazione accurata delle neoplasie esofagee, cardiali, pancreatiche e rettali determinandone l’operabilità. Del tutto recentemente tramite l’EUS è possibile posizionare apposite protesi per il drenaggio di pseudocisti pancreatiche o di raccolte peripancreatiche (WON – walled off necrosis) con materiale necrotico al loro interno (necrosectomie ecoendoscopiche). È inoltre possibile eseguire drenaggi dell’albero biliare all’interno dello stomaco (epatico-gastrostomia) o del duodeno (coledocoduodenostomia) mediante l’apposizione di particolari stent. Infine, in casi di dolore pancreatico refrattario alla terapia medica, si esegue sotto guida EUS la neurolisi del plesso celiaco.
  • Trattamento termoablativo mediante radiofrequenza dei tumori neuroendocrini e cistici del pancreas.
  • Endoscopia diagnostica ed operativa (esofagogastroduodenoscopia, colonscopia e videocapsula) in pazienti in età pediatrica [in collaborazione con l’UOC di Pediatria].
  • pH-metria e manometria esofagea e rettale

Tutti gli esami vengono effettuati per i degenti di tutte le Unità dell'Ospedale e per gli Ospedali che richiedono consulenza esterna.

Per i degenti dell'Ospedale le richieste di esami di endoscopia vengono effettuate tramite il Sistema Informativo Sanitario (SISWeb).

Per le consulenze da altri Ospedali, le richieste possono essere eseguite telefonando al numero interno 0882 410784 o 0882 410235, attivo tutte le mattine dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per i pazienti ambulatoriali le prenotazioni per gli esami endoscopici vengono effettuate dal CUP ambulatoriale al numero 0882 416888. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente la Coordinatrice dell’Unità di Endoscopia al numero 0882 410784.

 

Unità di Ecografia Addominale Diagnostica ed Operativa
Referenti: Dr.ssa F. Terracciano - Dr. F. Bossa - Dr. A. Ippolito – Dr.ssa A. Marra
Sede: Ospedale - 4° piano del Complesso Monumentale
Telefono: 0882 410784 - 0882 410235
Fax: 0882 835411
E-Mail: terracciano74@hotmail.com - f.ercolino@operapadrepio.it

 

Presentazione attività ecografica

L’Unità è sede della Scuola di Ecografia per la Gastroenterologia della S.I.U.M.B. (Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia). Essa svolge tutti i tipi di procedure ecografiche sia di tipo diagnostico che interventistico sui vari organi del sistema gastro-intestinale ed epato-bilio-pancreatico. In alcune procedure, soprattutto se operative e/o di lunga durata, viene assicurata l’assistenza anestesiologica per indurre nel paziente una completa sedo-analgesia (abolizione dello stato di coscienza e assenza di sensazioni dolorose).

In particolare vengono eseguiti:

  • Ecografia dell'addome superiore completo
  • Ecografia con mezzo di contrasto di II generazione (CEUS) per lo studio di lesioni epatiche e di altri organi.
  • Ecocolor Doppler dei vasi addominali.
  • Ecografie delle anse intestinali.
  • Ecografia transperineale (TPUS) per lo studio delle malattie perianali.
  • Biopsie ecoguidate con ago sottile (FNAB) su lesioni focali del fegato e del pancreas e su masse addominali.
  • Drenaggio sotto guida ecografica di raccolte addominali.
  • Aspirazione di lesioni cistiche con eventuale alcolizzazione.
  • Termoablazione con radiofrequenza di lesioni focali epatiche (primitive o metastatiche)
  • Alcolizzazione di tumori epatici primitivi (HCC)

Tutti gli esami vengono effettuati per i degenti di tutte le Unità dell'Ospedale e per gli Ospedali che richiedono consulenza esterna. Per i degenti dell'Ospedale le richieste di esami di ecografia vengono effettuate tramite il Sistema Informativo Sanitario (SISWeb). Per le consulenze da altri Ospedali, le richieste possono essere eseguite telefonando al numero interno 0882 410784 o 0882 410235, attivo tutte le mattine dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:30. Per i pazienti ambulatoriali le prenotazioni per gli esami ecografici vengono effettuate dal CUP ambulatoriale al numero 0882 416888. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente la Coordinatrice dell’Unità di Endoscopia al numero 0882 410784.

 

Ambulatorio Generale di Gastroenterologia ed Epatologia

Referenti: tutti i medici della Unità Operativa Complessa
Sede: Poliambulatorio “Giovanni Paolo II” - 2° piano
Telefono: 0882 416302

Presentazione attività ambulatoriale

Valutazione di pazienti con problemi gastroenterologici e/o epatologici non ancora inquadrati e per i quali potrebbe essere necessario un approfondimento diagnostico con accertamenti ambulatoriali o con ricovero ospedaliero.
Le prenotazioni delle visite ambulatoriali vengono effettuate dal CUP al numero 0882 416888. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente la Coordinatrice dell’Unità di Endoscopia al numero 0882 410784.

 

Ambulatorio Specialistico delle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (MICI)

Referenti: Dr. F. Bossa – Dr.ssa S. Carparelli
Sede: 4° piano del complesso monumentale
Telefono: 0882 410056
E-Mail: f.bossa@operapadrepio.it - g.martino@operapadrepio.it

Presentazione attività ambulatoriale

Valutazione di pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI). In questo ambulatorio vengono seguiti pazienti con rettocolite ulcerosa (RCU) e morbo di Crohn (MC) per i quali si esegue:

  • Valutazione di screening iniziale e follow-up periodico dopo la diagnosi.
  • Prescrizione di esami endoscopici con biopsia anche di sorveglianza per la displasia (gastroscopia, colonscopia con cromoendoscopia ed eventualmente capsula endoscopica) e radiologici (Risonanza Magnetica, TAC ed Ecografia alle anse intestinali, Ecografia Transperineale).
  • Personalizzazione di un programma terapeutico con farmaci convenzionali (steroidi, 5-ASA, ciclosporina) o “biologici” (quali infliximab, adalimumab, vedolizumab, ustekinumab, golinumab).
  • Controlli periodici dei pazienti in terapia immunosoppressiva.
  • Valutazione di pazienti con morbo di Crohn e malattia perianale, in collaborazione con l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Addominale (Referente: Dr. G. Bisceglia)

La gestione delle MICI presso la Struttura Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva è inserita nell’ambito di competenze specialistiche che coinvolgono anche consulenti di altre unità operative (quali Chirurgia, Dietologia, Reumatologia, Psicologia).
Esiste inoltre un collegamento funzionale con analogo Ambulatorio dei pazienti pediatrici affetti da MICI istituito presso l’Unità Operativa Complessa di Pediatria (Referenti: Dr.ssa M.R. Pastore e Dr. A. Marseglia).
Le prenotazioni delle visite ambulatoriali vengono effettuate dal CUP al numero 0882 416888. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente il numero 0882 410235.

 

Ambulatorio dell'Epatite B e delle Epatopatie Autoimmuni e Colestatiche

Referenti: Dr.ssa G. Niro - Dr. A. Ippolito – Dr. A. Iacobellis
Sede: Poliambulatorio “Giovanni Paolo II”, 2° piano
Telefono: 0882 410235 - 0882 416302
E-Mail: g.niro@operapadrepio.it

Presentazione attività ambulatoriale

Valutazione di pazienti con epatite cronica B/delta o con epatopatie autoimmuni e colestatiche (quali epatite autoimmune, cirrosi biliare primitiva, colangite sclerosante, steatosi epatica e steatoepatite). In particolare, le attività svolte sono:

  • diagnosi e terapia con farmaci antivirali e follow up periodico nell’ epatite cronica B/delta.
  • diagnosi e terapia e follow up periodico delle epatopatie autoimmuni e colestatiche.

Le prenotazioni delle visite ambulatoriali vengono effettuate dal CUP al numero 0882 416888. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente la Sala dei Medici Referenti al numero 0882 410056

 

Ambulatorio Specialistico delle Poliposi Familiari

Referente: Dr. G. Biscaglia
Sede: Ospedale, 4° piano complesso monumentale
Telefono: 0882 410235
E-Mail: g.biscaglia@operapadrepio.it

Presentazione attività ambulatoriale

Valutazione di pazienti con poliposi intestinali e forme ereditarie di cancro del colon (quali FAP, HNPCC, ecc). Nell’ambito dell’attività sono eseguiti anche test genetici per studiare eventuali mutazioni coinvolte nelle forme ereditarie/familiari di cancro del colon.

Le prenotazioni delle visite ambulatoriali vengono effettuate dal Servizio di Endoscopia Digestiva al numero 0882 410235. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente il numero 0882 410056.

 

Ambulatorio Specialistico per la cirrosi epatica ed il carcinoma epatocellulare

Referenti: Dr. A. Iacobellis – Dr. A. Ippolito – Dr.ssa F. Terracciano – Dr.ssa A. Marra
Sede: Poliambulatorio “Giovanni Paolo II”, 2° piano
Telefono: 0882 410235
E-Mail: a.iacobellis@operapadrepio.it - antonio.ippolito@me.com

 

Presentazione attività ambulatoriale

Valutazione di pazienti con:

  • Epatopatie croniche a varia eziologia. In questo contesto è possibile eseguire anche il Fibroscan o Elastografia epatica, una metodica ecografica utile a quantificare in maniera non invasiva la fibrosi epatica.
  • Cirrosi epatica: diagnosi, cura e prevenzione della patologia e delle complicanze, follow up periodico.
  • Epatocarcinoma: stadiazione e valutazione collegiale multidisciplinare (con chirurgo, radiologo, oncologo, ecografista, medico nucleare) per la definizione ed il trattamento più opportuno (chirurgia, trapianto di fegato, termoablazione, chemioembolizzazione, radioembolizzazione, chemioterapia), follow up per la diagnosi precoce delle recidive.
  • Trapianto di fegato: individuazione dei pazienti eleggibili, invio al centro trapianto di riferimento con esecuzione di esami richiesti, follow up dei trapiantati.

Le prenotazioni delle visite ambulatoriali vengono effettuate dal Servizio di Endoscopia Digestiva al numero 0882 410235. Per particolari situazioni o urgenze si può contattare direttamente il numero 0882 410274.

Ultima modifica Martedì, 02 Febbraio 2021 12:19

nuovo-css

webcamlive

Newsletter

Informativa Newsletter
  twitter   facebook   youtube