5xmille 2019

Il fondatore, la sua vita in breve

Index

La stimmatizzazione definitiva

Dalla primavera di quel 1918 Padre Pio non si era più mosso da San Giovanni Rotondo. Nel corso dell'estate si moltiplicarono sulla sua persona fenomeni straordinari, che si aggiungevano a quello delle piaghe nelle mani, apparse otto anni prima, un mese dopo l'ordinazione sacerdotale, poi subito scomparse con la sua supplica a Dio di togliergli quei segni. Che però gli davano lo stesso in determinati giorni molta sofferenza. Ai primi di agosto, fu letteralmente trafitto al cuore da quella che viene chiamata la tra- sverberazione.

Nel mese successivo, il 20 settembre, mentre pregava tutto solo nel coro dopo la cele- brazione della messa, gli apparve un personaggio misterioso e si sentì trafitto.

Oramai era definitivamente stimmatizzato: piaghe alle mani, ai piedi al costato, come Gesù. Un dono mistico, che dava come un suggello alla sua grande spiritualità, ma an- che grande sofferenza, per quel sangue che fuoriusciva, ristagnando in ampie croste nel palmo e nel dorso di tutte e due le mani, e sopra e sotto i piedi, mentre al costato era una lesione trasversale.

 

Folle ed esami clinici

Quella folgorazione clamorosa non poteva rimanere ignorata, anche se Padre Pio non diceva nulla e cercava di nascondere i segni delle mani nel bordo delle ampie maniche della tonaca. Ma fu appunto questo suo contegno schivo che mise sull'avviso le sue fedeli più perspicaci. Intuirono il suo segreto, e Padre Pio dovette, sia pure con riluttanza, svelarlo; e del resto non poteva più nasconderlo nemmeno ai confratelli.

La voce di quell'evento straordinario si sparse rapidamente, non solo a San Giovanni Rotondo, ma in tutto il Gargano e altrove. Folle enormi cominciarono ad affluire al convento, assediandolo per vedere Padre Pio.

Fu necessaria la forza pubblica per mantenere l'ordine in quelle turbe, mosse non solo dalla curiosità, ma anche dalla speranza di avere delle grazie da quell'uomo crocifisso come Gesù. Si mossero anche i medici, su richiesta, dapprima, degli immediati supe- riori di Padre Pio, poi della Santa Sede, che voleva avere ragguagli precisi su quelle piaghe.

Le opinioni degli esaminatori non furono concordi. Due di essi, che le esaminarono più volte, non esitarono ad affermare che erano inspiegabili dal punto di vista naturale. Mentre un illustre clinico fu di parere opposto, e cercò di farle guarire con delle cure. Che naturalmente non ebbero nessun risultato. Rimasero inalterate, continuando a dar sangue.


Ultima modifica Venerdì, 07 Novembre 2014 09:55

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube