5xmille 2019

Il fondatore, la sua vita in breve

Index

La vocazione

 

Poteva avere un dieci anni quando un giorno d'estate, mentre si trebbiava sull'aia, comparve un frate cappuccino per la consueta questua.

Vederlo per Francesco fu come una rivelazione.

Dopo che il frate si fu allontanato con l'offerta ricevuta, di punto in bianco disse al padre: «Mi voglio fare monaco».

Il padre non stette molto a pensarci su. Rispose: «Se pigli», cioè «se apprendi».

In seguito gli disse anche: «Fatti monaco di Paduli», il paese vicino dov'era un convento di francescani.

«No», disse Francesco, «mi voglio fare monaco con la barba».

Vista questa disposizione del figlio, zi' Razio andò a parlare ai frati del convento di Morcone, da dove era venuto il cappuccino questuante, e dov'era il noviziato.

Per entrarci, occorrevano quindici anni compiuti e degli studi per poi diventare sacerdote.

Francesco aveva solo un'istruzione elementare, ricevuta inizialmente da un maestro improvvisato che insegnava a leggere e a scrivere in modo rudimentale. Fu necessario, quindi, cercare un insegnante vero e proprio.


Ultima modifica Venerdì, 07 Novembre 2014 09:55

nuovo-css

webcamlive

  twitter   facebook   youtube