redazione

redazione

VISITATORI

In Casa Sollievo della Sofferenza sarà possibile accedere in due fasce orarie, pomeridiana (14:15-16:00) e serale (19:00-20:00). L’accesso sarà consentito ad una sola persona munita di permesso, per una durata massima di 15 minuti. I permessi saranno di due tipi:

 

PERMESSO CELESTE:consentirà l’ingresso negli spazi e nelle aree comuni, ma non in reparto. Viene rilasciato solo ai possessori di Green Pass che indossano una mascherina (chirurgica/FFP2/FFP3.

 

PERMESSO GIALLO: su specifica autorizzazione del Responsabile del Reparto, il permesso giallo permetterà l’ingresso all’interno del reparto di degenza. Viene rilasciato ai possessori di Green Pass che indossano una mascherina (chirurgica/FFP2/FFP3) e che hanno eseguito un tampone (antigenico/molecolare) nelle 48 ore precedenti (esecuzione possibile anche in Ospedale, concordando con l’Unità Operativa di riferimento).

 

Entrambi i permessi andranno restituiti al servizio di portineria terminata la visita.

 

REGOLE PER L’ACCESSO IN OSPEDALE PER VISITE SPECIALISTE O PRESTAZIONI AMBULATORIALI

Regole per l’accesso in ospedale per visite specialiste o prestazioni ambulatoriali:

L'accesso in ospedale sarà consentito 15 minuti prima dell'orario previsto per la registrazione dell'impegnativa alle casse

L'accesso sarà consentito qualora vengano soddisfatte le seguenti condizioni:

  1. Esibizione impegnativa medica
  2. Verifica del Green Pass del Personale addetto alla portineria
  3. Mascherina protettiva (chirurgica/FFP2/FFP3)

Qualora l'utente sia sprovvisto di Green Pass dovrà compilare il modulo di Autodichiarazione Covid19

In caso di minori di 12 anni non vi è l'obbligo di possesso del Green Pass

In situazioni del tutto particolari, è consentito l'accesso ad un solo accompagnatore, che dovrà rispettare le condizioni dei punti 2 e 3

 

  LOCANDINA green pass

L’intervento è stato eseguito nell’Unità di Chirurgia Vascolare dell'IRCCS Casa Sollievo su una donna di 45 anni residente in provincia di Cosenza 

L’intervento, realizzato con metodiche mini-invasive rese possibili dalla sala operatoria ibrida, è stato eseguito nell’Unità di Cardiochirurgia

Pagina 10 di 450

nuovo-css

webcamlive

Newsletter

Informativa Newsletter
  twitter   facebook   youtube