visita papa francesco

Comitato Etico

E’ presieduto dal Direttore Sanitario.
È stato istituito ai sensi del D.M. Sanità del 15/7/1997 sulle Good Clinical Practice (All. 1), del D.Lgs. 24/6/2003, n. 211 relativo all’applicazione della buona pratica clinica nell’esecuzione delle sperimentazioni cliniche dei medicinali per uso clinico e del D.M. Salute del 12 maggio 2006 su “Requisiti minimi per l’istituzione, l’organizzazione e il funzionamento del comitati etici per le sperimentazioni cliniche dei medicinali”.

In conformità alla natura ecclesiastica dell’Ente, il Comitato Etico della Casa Sollievo della Sofferenza si ispira alle Carte dei Diritti dell’Uomo, alla Dichiarazione di Helsinky e successivi aggiornamenti, alle norme di Good Clinical Practice (DM Sanità del 15/7/1997, All. 1 e D. Lgs. 24/06/2003, n. 211), alle Raccomandazioni di Organismi Internazionali e alla deontologia medica nazionale e internazionale, alle Raccomandazioni del Comitato Etico Nazionale, purché siano coerenti con i principi della morale cattolica interpretati dal Magistero della Chiesa.

Le funzioni del Comitato Etico sono così individuate:
A) Funzione di revisione dei protocolli di sperimentazione clinica e di valutazione dei medicinali al fine di esprimere il parere motivato nei casi previsti dal decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 211.
B) Funzione di promuovere la formazione cristiana ed il perfezionamento professionale di tutto il personale della Casa Sollievo della Sofferenza, perché sia, secondo la volontà del Fondatore, “richiamo operante dell’amore di Dio”. A tal fine il Comitato esamina, approva, coordina iniziative culturali proposte sia all’interno che all’esterno dell’Ospedale.
C) Funzione consultiva in relazioni a questioni etiche connesse con le attività scientifiche, assistenziali, didattiche ed amministrative. Il Comitato Etico riceve in particolare le segnalazioni di eventuali eventi avversi che dovessero verificarsi in corso di sperimentazione.

Il Comitato Etico è così composto:

- il Presidente nominato dal Rappresentante Legale dell’Ospedale
- il Direttore Sanitario dell’Istituto (ex officio)
- il Direttore Scientifico dell’Istituto (ex officio)
- Un Farmacista del Servizio di Farmacia (ex officio)
- Un Medico-Legale
- Un Farmacologo Clinico
- Un Dirigente Responsabile di Struttura Complessa
- Un medico clinico
- Un medico di medicina generale territoriale e/o un pediatra di libera scelta
- Un esperto in deontologia medica
- Un Biostatistico
- Un rappresentante del settore infermieristico
- Un Rappresentante del volontariato.

Per l’espletamento delle sue funzioni il Comitato Etico si avvale: del Segretario del Comitato, il quale partecipa alle riunioni e provvede alla stesura del relativo Verbale e dell’Ufficio di Segreteria del Comitato.


Ultima modifica Martedì, 15 Dicembre 2009 10:49

nuovo-css

  twitter   facebook   youtube   g plus