Nuovi Farmaci in Oncologia

Venerdì, 09 Settembre 2005 13:52

Dall’8 al 10 settembre 2005, gli specialisti in oncologia medica del Sud e delle Isole si riuniranno a San Giovanni Rotondo per fare il punto sulla ricerca farmacologica nel trattamento dei tumori.
Il Congresso (Direttori: Dott. Evaristo Maiello - Direttore del Dipartimento di Onco-Ematologia dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo - e Prof. Giuseppe Colucci - Direttore Dipartimento di Oncologia dell’IRCCS Oncologico di Bari), organizzato sotto l’egida dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), avrà il compito di mettere a fuoco le novità terapeutiche nel settore oncologico. Nella sessione inaugurale, che si terrà presso la Sala Convegni dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, il Presidente Nazionale dell’AIOM (prof. Roberto Labianca), fotograferà la situazione esistente sul territorio nazionale per quanto concerne la ricerca oncologica e la attività, qualitativamente e quantitativamente importante, dei Gruppi collaborativi oncologici.
Particolare spazio verrà dato ai cosiddetti “farmaci intelligenti”, capaci cioè di andare a colpire specifici bersagli biomolecolari responsabili della crescita tumorale, non tralasciando le novità nel settore dei chemioterapici “tradizionali” e, infine, delle possibilità di nuove molecole capaci di migliorare la qualità di vita dei pazienti.

Nelle sessioni dei lavori del 9 settembre, tra i “farmaci intelligenti”, verranno presi in esame i più recenti dati concernenti molecole come il cetuximab, il bortezomib e il bevacizumab che per gli importanti risultati conseguiti nei tumori del colon-retto e nei mielomi, hanno ottenuto una rapida autorizzazione dalle autorità competenti tanto da essere già registrati e da poter essere utilizzati nella comune pratica clinica anche in Italia.
Una serie numerosa di altri farmaci “intelligenti” verrà considerata nel resto della giornata, a riprova dell’importante impegno della ricerca farmacologica in tale settore. In particolare, saranno evidenziati i risultati particolarmente positivi di molecole come l’Imatinib nel trattamento non solo di alcune leucemie ma anche dei tumori gastrointestinali stromali o come il Tarceva. Con quest’ultimo farmaco, nei tumori del polmone e del pancreas sono stati recentemente ottenuti significativi miglioramenti; questo ha giustificato l’approvazione del massimo organismo americano (FDA: Federal Drug Administration) per l’utilizzo del Tarceva in queste due patologie.

Nel corso della mattinata, inoltre, è prevista una lettura del prof. Ciardello (Napoli) che prenderà in considerazione la possibilità di poter migliorare i risultati finora ottenuti associando più farmaci biomolecolari.
Nell’ultima giornata di lavori la prima sessione verrà dedicata a nuovi farmaci chemioterapici già in uso e particolarmente attivi come il pemetrexed (mesotelioma pleurico e tumori polmonari) e le antracicline liposomiali (carcinoma mammario), con una particolare attenzione a nuove e interessanti molecole coma la vinflunina, l’ixabepilone e la tirazapamina. La novità in campo di ormonoterapia è rappresentata dal fulvestrant, un antiestrogeno, capace di ottenere soddisfacenti risultati nei tumori della mammella.

L’ultima sessione dei lavori è dedicata ad un capitolo particolarmente importante nel trattamento dei pazienti affetti da tumori, come quello delle terapie di supporto volte a migliorare la qualità di vita dei pazienti intervenendo principalmente o nella riduzione degli effetti collaterali che le terapia possono provocare o nel controllo e prevenzione del dolore neoplastico. In questo settore importanti novità sono presenti nel trattamento delle mucositi (palifermin), delle infezioni micotiche (posaconazolo), del vomito (palanosetron), e nel controllo del dolore (ossicodone) e delle metastasi ossee (ibandronato).

Scarica la locandina e il programma del congresso

Dall’8 al 10 settembre 2005, gli specialisti in oncologia medica del Sud e delle Isole si riuniranno a San Giovanni Rotondo per fare il punto sulla ricerca farmacologica nel trattamento dei tumori.
Il Congresso (Direttori: Dott. Evaristo Maiello - Direttore del Dipartimento di Onco-Ematologia dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo - e Prof. Giuseppe Colucci - Direttore Dipartimento di Oncologia dell’IRCCS Oncologico di Bari), organizzato sotto l’egida dell’AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica), avrà il compito di mettere a fuoco le novità terapeutiche nel settore oncologico. Nella sessione inaugurale, che si terrà presso la Sala Convegni dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, il Presidente Nazionale dell’AIOM (prof. Roberto Labianca), fotograferà la situazione esistente sul territorio nazionale per quanto concerne la ricerca oncologica e la attività, qualitativamente e quantitativamente importante, dei Gruppi collaborativi oncologici.
Particolare spazio verrà dato ai cosiddetti “farmaci intelligenti”, capaci cioè di andare a colpire specifici bersagli biomolecolari responsabili della crescita tumorale, non tralasciando le novità nel settore dei chemioterapici “tradizionali” e, infine, delle possibilità di nuove molecole capaci di migliorare la qualità di vita dei pazienti.

Nelle sessioni dei lavori del 9 settembre, tra i “farmaci intelligenti”, verranno presi in esame i più recenti dati concernenti molecole come il cetuximab, il bortezomib e il bevacizumab che per gli importanti risultati conseguiti nei tumori del colon-retto e nei mielomi, hanno ottenuto una rapida autorizzazione dalle autorità competenti tanto da essere già registrati e da poter essere utilizzati nella comune pratica clinica anche in Italia.
Una serie numerosa di altri farmaci “intelligenti” verrà considerata nel resto della giornata, a riprova dell’importante impegno della ricerca farmacologica in tale settore. In particolare, saranno evidenziati i risultati particolarmente positivi di molecole come l’Imatinib nel trattamento non solo di alcune leucemie ma anche dei tumori gastrointestinali stromali o come il Tarceva. Con quest’ultimo farmaco, nei tumori del polmone e del pancreas sono stati recentemente ottenuti significativi miglioramenti; questo ha giustificato l’approvazione del massimo organismo americano (FDA: Federal Drug Administration) per l’utilizzo del Tarceva in queste due patologie.

Nel corso della mattinata, inoltre, è prevista una lettura del prof. Ciardello (Napoli) che prenderà in considerazione la possibilità di poter migliorare i risultati finora ottenuti associando più farmaci biomolecolari.
Nell’ultima giornata di lavori la prima sessione verrà dedicata a nuovi farmaci chemioterapici già in uso e particolarmente attivi come il pemetrexed (mesotelioma pleurico e tumori polmonari) e le antracicline liposomiali (carcinoma mammario), con una particolare attenzione a nuove e interessanti molecole coma la vinflunina, l’ixabepilone e la tirazapamina. La novità in campo di ormonoterapia è rappresentata dal fulvestrant, un antiestrogeno, capace di ottenere soddisfacenti risultati nei tumori della mammella.

L’ultima sessione dei lavori è dedicata ad un capitolo particolarmente importante nel trattamento dei pazienti affetti da tumori, come quello delle terapie di supporto volte a migliorare la qualità di vita dei pazienti intervenendo principalmente o nella riduzione degli effetti collaterali che le terapia possono provocare o nel controllo e prevenzione del dolore neoplastico. In questo settore importanti novità sono presenti nel trattamento delle mucositi (palifermin), delle infezioni micotiche (posaconazolo), del vomito (palanosetron), e nel controllo del dolore (ossicodone) e delle metastasi ossee (ibandronato).

Scarica la locandina e il programma del congresso

nuovo-css