Rapporto dell'Agenzia sui Servizi Sanitari Regionali

Mercoledì, 05 Aprile 2006 02:00

L’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali ha pubblicato un’analisi delle prestazioni erogate dalle aziende ospedaliere e dai presidi gestiti da ASL, che rappresenta la fotografia dei ricoveri erogati dalle strutture nosocomiali, inquadrate e messe sotto la lente in tutti i loro aspetti. I dati sono molto interessanti, poiché le informazioni presenti mettono a confronto diversi indicatori che misurano l’episodio di degenza dei singoli ospedali.

In particolare sono stati presi in considerazione i dati relativi alle Aziende Ospedaliere, che presentano caratteristiche non certo sovrapponibili ma sicuramente più vicine a quelle di “Casa Sollievo”. Si è quindi proceduto ad un confronto con la realtà di “Casa Sollievo della Sofferenza”, prendendo in considerazione sia l’anno 2003 che il 2005. Da tale analisi emerge la differenza esistente tra il nostro Istituto ed altre aziende ospedaliere, in termini di efficienza, complessità, attrattività ed appropriatezza.

Dati Agenzia Servizi Sanitari Regionali: indicatori di attività per azienda ospedaliera (anno 2003)



Dati Agenzia Servizi Sanitari Regionali: indicatori di attività per azienda ospedaliera (anno 2003)


L’analisi della tabella precedente evidenzia i buoni livelli raggiunti dall’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” negli ultimi anni ed in particolare che:

- gli indici di efficienza operativa, rappresentati dall’indice di rotazione, dalla degenza media e dal tasso di occupazione, sono tra i più alti di tutto il panorama nazionale, e confermano i dati del 2002 pubblicati dal Ministero della Salute;

- anche gli indici di complessità della casistica trattata, rappresentati dal peso medio DRG, dalla percentuale di DRG ad alta complessità (con peso maggiore di 2,5) e dal peso medio dei non residenti, risultano di gran lunga superiori alla media regionale, anche se leggermente inferiori alla media nazionale; a tal proposito va rilevato che molte aziende del Nord presentano una casistica più complessa privilegiando ricoveri chirurgici rispetto a quelli medici;

- l’indicatore percentuale di ricoveri provenienti da fuori regione risulta di gran lunga superiore sia alla media nazionale, sia a quella regionale a testimonianza della notevole attrattività, già evidenziata nel rapporto CENSIS;

- infine gli indicatori di appropriatezza, rappresentati dalla percentuale dei 43 DRG medici e chirurgici definiti dal D.P.C.M. del 29/11/2001 (sui livelli essenziali di assistenza) sul totale dei ricoverati, sono migliori sia della media regionale che della media nazionale.

Osservando i dati di attività di diversi ospedali italiani e considerando che quasi tutti gli indicatori presi come riferimento dall’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali, fatti registrare dall’Ospedale “Casa Sollievo” nel corso del 2005, sono nettamente migliorati rispetto al 2003, si può certamente affermare con obiettività che la nostra Istituzione è tra le più performanti nel panorama dei complessi ospedalieri del Centro-Sud.

Tuttavia da un’analisi più approfondita si evidenzia anche come molte Aziende Ospedaliere del Nord privilegino casistiche più complesse con percentuali più elevate di ricoveri chirurgici e con meno ricoveri inappropriati.

Per appronfondire
Scarica il rapporto ASSR completo

L’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali ha pubblicato un’analisi delle prestazioni erogate dalle aziende ospedaliere e dai presidi gestiti da ASL, che rappresenta la fotografia dei ricoveri erogati dalle strutture nosocomiali, inquadrate e messe sotto la lente in tutti i loro aspetti. I dati sono molto interessanti, poiché le informazioni presenti mettono a confronto diversi indicatori che misurano l’episodio di degenza dei singoli ospedali.

In particolare sono stati presi in considerazione i dati relativi alle Aziende Ospedaliere, che presentano caratteristiche non certo sovrapponibili ma sicuramente più vicine a quelle di “Casa Sollievo”. Si è quindi proceduto ad un confronto con la realtà di “Casa Sollievo della Sofferenza”, prendendo in considerazione sia l’anno 2003 che il 2005. Da tale analisi emerge la differenza esistente tra il nostro Istituto ed altre aziende ospedaliere, in termini di efficienza, complessità, attrattività ed appropriatezza.

Dati Agenzia Servizi Sanitari Regionali: indicatori di attività per azienda ospedaliera (anno 2003)



Dati Agenzia Servizi Sanitari Regionali: indicatori di attività per azienda ospedaliera (anno 2003)


L’analisi della tabella precedente evidenzia i buoni livelli raggiunti dall’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” negli ultimi anni ed in particolare che:

- gli indici di efficienza operativa, rappresentati dall’indice di rotazione, dalla degenza media e dal tasso di occupazione, sono tra i più alti di tutto il panorama nazionale, e confermano i dati del 2002 pubblicati dal Ministero della Salute;

- anche gli indici di complessità della casistica trattata, rappresentati dal peso medio DRG, dalla percentuale di DRG ad alta complessità (con peso maggiore di 2,5) e dal peso medio dei non residenti, risultano di gran lunga superiori alla media regionale, anche se leggermente inferiori alla media nazionale; a tal proposito va rilevato che molte aziende del Nord presentano una casistica più complessa privilegiando ricoveri chirurgici rispetto a quelli medici;

- l’indicatore percentuale di ricoveri provenienti da fuori regione risulta di gran lunga superiore sia alla media nazionale, sia a quella regionale a testimonianza della notevole attrattività, già evidenziata nel rapporto CENSIS;

- infine gli indicatori di appropriatezza, rappresentati dalla percentuale dei 43 DRG medici e chirurgici definiti dal D.P.C.M. del 29/11/2001 (sui livelli essenziali di assistenza) sul totale dei ricoverati, sono migliori sia della media regionale che della media nazionale.

Osservando i dati di attività di diversi ospedali italiani e considerando che quasi tutti gli indicatori presi come riferimento dall’Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali, fatti registrare dall’Ospedale “Casa Sollievo” nel corso del 2005, sono nettamente migliorati rispetto al 2003, si può certamente affermare con obiettività che la nostra Istituzione è tra le più performanti nel panorama dei complessi ospedalieri del Centro-Sud.

Tuttavia da un’analisi più approfondita si evidenzia anche come molte Aziende Ospedaliere del Nord privilegino casistiche più complesse con percentuali più elevate di ricoveri chirurgici e con meno ricoveri inappropriati.

Per appronfondire
Scarica il rapporto ASSR completo

nuovo-css