L'integrazione scolastica dei disabili

Lunedì, 20 Marzo 2006 01:00

“L’ integrazione scolastica dei disabili dell’udito e del linguaggio”: questo il tema del corso d’aggiornamento tenutosi il 5 aprile scorso nella sala convegni di Palazzo Dogana a Foggia. Il numeroso pubblico presente ha affollato la sala in ogni ordine di posto.

Promotrice dell’iniziativa riconosciuta del Ministero della Pubblica Istruzione e rivolta a dirigenti scolastici, docenti curriculari e specializzati, operatori socio sanitari, genitori ed a quanti operano nel campo della sordità, è stata la sede provinciale del capoluogo dauno, unica attiva in Puglia, dell’associazione”FIADDA” (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti Degli Audiolesi), in collaborazione con: Amministrazione provinciale e comunale di Foggia, Istituto”Federico 2° di Apricena, PROTEO, AMMI e ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo Nelle due sessioni previste dal programma, mattutina e pomeridiana, s’è analizzato il problema nelle sue varie sfaccettature Tanti i relatori d’eccezione: La dottoressa Maria Cerullo (dirigente medico reparto d’otorinolaringoiatria ospedale ”Casa Sollievo della Sofferenza” e le tecniche audiologhe Francesca Cavalluzzo ed Emilia Loira (”Diagnosi della sordità: dallo screening neo natale alla potesizzazione”), i dottori Lucio Vigliaroli (primario reparto d’otorinolaringoiatria dell’ospedale garganico) e Maria Cerullo”(Protesi acustiche, impianti cocleari, lettura degli esami ed alti ausili di facilitazione comunicativa”), Stefano Villani (vicepresidente”FIADDA” provinciale e Dirigente medico ASL Foggia 1”(Il ruolo della famiglia”) e Antonio De Donni - presidente FIADDA Pescara e dirigente scolastico in pensione - (”Il POF dell’istituzione scolastica”), le logopediste Vincenza Galeano ed Elena Conoscitore(”Sviluppo del linguaggio nel bambino audioleso ed intervento logopedico”).

Pregnanti, in chiusura dei lavori, gli interventi dei docenti Maria Pia Amorosi -coordinatrice gruppo H ISISS Federico 2° Apricena - (”La formazione del PEP”) e Bruno Gervasoni - direttore del corso, coordinatore scientifico AFA “Centro Raul” e docente corsi di specializzazione SIS Università di Bologna- (”L’educazione alla produzione orale e scritta”). Grande soddisfazione, visto il grande successo riscosso dall’evento, è stata espressa dal presidente della”FIADDA” Luciano Rendina.

Luigi Violano
Addetto Stampa”FIADDA”

“L’ integrazione scolastica dei disabili dell’udito e del linguaggio”: questo il tema del corso d’aggiornamento tenutosi il 5 aprile scorso nella sala convegni di Palazzo Dogana a Foggia. Il numeroso pubblico presente ha affollato la sala in ogni ordine di posto.

Promotrice dell’iniziativa riconosciuta del Ministero della Pubblica Istruzione e rivolta a dirigenti scolastici, docenti curriculari e specializzati, operatori socio sanitari, genitori ed a quanti operano nel campo della sordità, è stata la sede provinciale del capoluogo dauno, unica attiva in Puglia, dell’associazione”FIADDA” (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti Degli Audiolesi), in collaborazione con: Amministrazione provinciale e comunale di Foggia, Istituto”Federico 2° di Apricena, PROTEO, AMMI e ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo Nelle due sessioni previste dal programma, mattutina e pomeridiana, s’è analizzato il problema nelle sue varie sfaccettature Tanti i relatori d’eccezione: La dottoressa Maria Cerullo (dirigente medico reparto d’otorinolaringoiatria ospedale ”Casa Sollievo della Sofferenza” e le tecniche audiologhe Francesca Cavalluzzo ed Emilia Loira (”Diagnosi della sordità: dallo screening neo natale alla potesizzazione”), i dottori Lucio Vigliaroli (primario reparto d’otorinolaringoiatria dell’ospedale garganico) e Maria Cerullo”(Protesi acustiche, impianti cocleari, lettura degli esami ed alti ausili di facilitazione comunicativa”), Stefano Villani (vicepresidente”FIADDA” provinciale e Dirigente medico ASL Foggia 1”(Il ruolo della famiglia”) e Antonio De Donni - presidente FIADDA Pescara e dirigente scolastico in pensione - (”Il POF dell’istituzione scolastica”), le logopediste Vincenza Galeano ed Elena Conoscitore(”Sviluppo del linguaggio nel bambino audioleso ed intervento logopedico”).

Pregnanti, in chiusura dei lavori, gli interventi dei docenti Maria Pia Amorosi -coordinatrice gruppo H ISISS Federico 2° Apricena - (”La formazione del PEP”) e Bruno Gervasoni - direttore del corso, coordinatore scientifico AFA “Centro Raul” e docente corsi di specializzazione SIS Università di Bologna- (”L’educazione alla produzione orale e scritta”). Grande soddisfazione, visto il grande successo riscosso dall’evento, è stata espressa dal presidente della”FIADDA” Luciano Rendina.

Luigi Violano
Addetto Stampa”FIADDA”

nuovo-css