IV Congresso Nazionale SIRFA

Venerdì, 26 Novembre 2010 01:00

Attualità neurobiologiche e cliniche nei disturbi pervasivi dello sviluppo
26 Novembre 2010
Presentazione
L’autismo è un disturbo pervasivo dello sviluppo particolarmente grave ed invalidante sul piano clinico e relazionale dagli enormi costi sociali. Ad oggi non ancora sono note le cause dell’autismo. La diagnosi è fondamentalmente basata su parametri clinici ed osservazionali. Esistono tuttavia svariati approcci diagnostici ed interventi riabilitativi per questa sindrome.
Nel contempo vi sono continui progressi sia nel campo della ricerca scientifica, soprattutto di carattere genetico, sia negli interventi clinici e nei percorsi riabilitativi proposti. Questo evento intende fare il punto sulle attuali conoscenze relative alle cause dell’autismo in particolar modo sulle cause genetiche e neurobiologiche e sulle possibilità terapeutiche e riabilitative. Infatti durante il Corso si approfondiranno, nella sessione mattutina, diversi ambiti della ricerca soprattutto nel campo genetico e neurobiologico e gli strumenti diagnostici più adeguati, mentre nella sessione pomeridiana saranno presi in considerazione gli interventi terapeutico-riabilitativi più efficaci. Sarà sottolineata nel corso del convegno l’importanza della diagnosi precoce del disturbo autistico ( è stato dimostrato infatti un miglioramento significativo della prognosi se la terapia e la riabilitazione sono precoci) e della multidisciplinarietà degli interventi ad ogni livello. L’evento si rivolge specificatamente e volutamente alle professioni impegnate quotidianamente nella clinica, nella ricerca, nella terapia e nella riabilitazione dei pazienti autistici: medici ( neuropsichiatri infantili, pediatri di base ed ospedalieri, genetisti e neurologi), biologi, psicologi, logopedisti, educatori professionali e terapisti della neuro e psicomotricità. Una valutazione diagnostica accurata eziopatogenetica e funzionale ed un intervento terapeutico-riabilitativo individualizzato (basato su contributi multidisciplinari e adeguatamente inserito nel contesto sociofamiliare del paziente autistico) possono, in un numero crescente di casi, consentire una positiva evoluzione della sintomatologia autistica.

Brochure
Scheda di Iscrizione

Attualità neurobiologiche e cliniche nei disturbi pervasivi dello sviluppo
26 Novembre 2010
Presentazione
L’autismo è un disturbo pervasivo dello sviluppo particolarmente grave ed invalidante sul piano clinico e relazionale dagli enormi costi sociali. Ad oggi non ancora sono note le cause dell’autismo. La diagnosi è fondamentalmente basata su parametri clinici ed osservazionali. Esistono tuttavia svariati approcci diagnostici ed interventi riabilitativi per questa sindrome.
Nel contempo vi sono continui progressi sia nel campo della ricerca scientifica, soprattutto di carattere genetico, sia negli interventi clinici e nei percorsi riabilitativi proposti. Questo evento intende fare il punto sulle attuali conoscenze relative alle cause dell’autismo in particolar modo sulle cause genetiche e neurobiologiche e sulle possibilità terapeutiche e riabilitative. Infatti durante il Corso si approfondiranno, nella sessione mattutina, diversi ambiti della ricerca soprattutto nel campo genetico e neurobiologico e gli strumenti diagnostici più adeguati, mentre nella sessione pomeridiana saranno presi in considerazione gli interventi terapeutico-riabilitativi più efficaci. Sarà sottolineata nel corso del convegno l’importanza della diagnosi precoce del disturbo autistico ( è stato dimostrato infatti un miglioramento significativo della prognosi se la terapia e la riabilitazione sono precoci) e della multidisciplinarietà degli interventi ad ogni livello. L’evento si rivolge specificatamente e volutamente alle professioni impegnate quotidianamente nella clinica, nella ricerca, nella terapia e nella riabilitazione dei pazienti autistici: medici ( neuropsichiatri infantili, pediatri di base ed ospedalieri, genetisti e neurologi), biologi, psicologi, logopedisti, educatori professionali e terapisti della neuro e psicomotricità. Una valutazione diagnostica accurata eziopatogenetica e funzionale ed un intervento terapeutico-riabilitativo individualizzato (basato su contributi multidisciplinari e adeguatamente inserito nel contesto sociofamiliare del paziente autistico) possono, in un numero crescente di casi, consentire una positiva evoluzione della sintomatologia autistica.

Brochure
Scheda di Iscrizione

nuovo-css