Prevenzione e terapia del diabete mellito di tipo 2 e delle sue complicanze croniche

Giovedì, 17 Novembre 2011 01:00

San Giovanni Rotondo, 17-18 Novembre 2011
Auditorium Maria Pyle
Chiesa di San Pio da Pietrelcina

Anche quest’anno, su iniziativa della Struttura Complessa di Endocrinologia, saranno riuniti a San Giovanni Rotondo gli esponenti della più importanti scuole italiane di diabetologia per discutere di tematiche riguardanti la prevenzione e cura del diabete mellito. Oggi i pazienti affetti da diabete in Italia sono oltre tre milioni. Si intuisce quindi la rilevanza, anche sociale, oltre che sanitaria, di questa grave patologia. Il diabete rappresenta nei paesi occidentali la causa principale di cecità, di amputazione degli arti inferiori, di insufficienza renale cronica e dialisi.

Il diabete inoltre raddoppia il rischio di sviluppare una malattia coronarica. Oggi è possibile predire e prevenire il diabete di tipo 2, e questo sarà uno degli argomenti in discussione nel corso del Convegno. Si parlerà inoltre di quale è l’approccio terapeutico oggi più corretto per la cura del diabete, particolarmente nelle fasce di età a maggior rischio, quali gli anziani, e dell’utilità del buon controllo glicemico nella prevenzione delle complicanze, soprattutto micro vascolari. Tutto questo alla luce delle linee guida e degli standard assistenziali recentemente pubblicati. Verranno inoltre dibattuti gli aspetti terapeutici più innovativi delle complicanze croniche e degli altri fattori di rischio cardiovascolare, quali l’ipertensione arteriosa e la dislipidemia, che molto spesso aggregano nei pazienti affetti da diabete contribuendo all’elevato rischio di morbilità e mortalità cardiovascolare su ricordato.

Un momento quindi di grande confronto cui sono invitati tutti i professionisti interessati a questa grave patologia.

Brochure










San Giovanni Rotondo, 17-18 Novembre 2011
Auditorium Maria Pyle
Chiesa di San Pio da Pietrelcina

Anche quest’anno, su iniziativa della Struttura Complessa di Endocrinologia, saranno riuniti a San Giovanni Rotondo gli esponenti della più importanti scuole italiane di diabetologia per discutere di tematiche riguardanti la prevenzione e cura del diabete mellito. Oggi i pazienti affetti da diabete in Italia sono oltre tre milioni. Si intuisce quindi la rilevanza, anche sociale, oltre che sanitaria, di questa grave patologia. Il diabete rappresenta nei paesi occidentali la causa principale di cecità, di amputazione degli arti inferiori, di insufficienza renale cronica e dialisi.

Il diabete inoltre raddoppia il rischio di sviluppare una malattia coronarica. Oggi è possibile predire e prevenire il diabete di tipo 2, e questo sarà uno degli argomenti in discussione nel corso del Convegno. Si parlerà inoltre di quale è l’approccio terapeutico oggi più corretto per la cura del diabete, particolarmente nelle fasce di età a maggior rischio, quali gli anziani, e dell’utilità del buon controllo glicemico nella prevenzione delle complicanze, soprattutto micro vascolari. Tutto questo alla luce delle linee guida e degli standard assistenziali recentemente pubblicati. Verranno inoltre dibattuti gli aspetti terapeutici più innovativi delle complicanze croniche e degli altri fattori di rischio cardiovascolare, quali l’ipertensione arteriosa e la dislipidemia, che molto spesso aggregano nei pazienti affetti da diabete contribuendo all’elevato rischio di morbilità e mortalità cardiovascolare su ricordato.

Un momento quindi di grande confronto cui sono invitati tutti i professionisti interessati a questa grave patologia.

Brochure









nuovo-css