1. Informazioni Utili
  2. Reparti e Servizi
  3. Numeri utili e orari
  4. News

Contatti

Ufficio Accettazione sanitaria e registrazione ricoveri

Ufficio Accettazione sanitaria e registrazione ricoveri

Informazioni generali e registrazione ricoveri, certificati di ricovero


Sede: Ospedale, piano terra lato ovest
Orari: lunedì-venerdì dalle 8.00 alle 20.00, sabato dalle 8.00 alle 14.00
Telefono: 0882 410 317-219

Ufficio comunicazione

Ufficio comunicazione

Telefono: 0882 835521

Fax: 0881 350065

Email: ufficiocomunicazione@operapadrepio.it

Accettazione Prestazioni Ambulatoriali

Accettazione Prestazioni Ambulatoriali

Informazioni su costi, rimborsi, esenzioni, accesso ad esami e visite specialistiche, registrazione impegnative mediche e pagamento ticket

 

Poliambulatorio "Giovanni Paolo II" - piano terra lato sud, (sportelli polifunzionali)

Telefono: 0882 416400

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 7.00 alle 18.00, sabato dalle 7.30 alle 13.00

 

Ospedale - piano rialzato, lato ovest (sportelli polifunzionali)

Telefono: 0882 410 221-867

Orari: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 13.00, sabato dalle 7.30 alle 13.00

 

Centro Unico Prenotazioni (CUP) Ambulatoriali

Centro Unico Prenotazioni (CUP) Ambulatoriali

Informazioni sui tempi di attesa e prenotazioni di visite specialistiche ed esami diagnostici strumentali:

Centro Unico Prenotazioni (CUP) AMBULATORIALI

Telefono: 0882 416888

 

Per effettuare una richiesta di prenotazione online, clicca QUI

Centro Unico Prenotazione (CUP) Ricoveri

Centro Unico Prenotazione (CUP) Ricoveri

Poliambulatorio

Telefono: 0882 416606

 

Orari: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.00

 

Informazioni sui tempi di attesa e prenotazioni ricoveri nei reparti di:

  • Chirurgia I Addominale,
  • Chirurgia II Toraco Polmonare,
  • Chirurgia Vascolare,
  • Gastroenterologia Medicina Generale,
  • Neurochirurgia,
  • Neurologia,
  • Oculistica,
  • Ortopedia e Traumatologia,
  • Otorinolaringoiatria,
  • Urologia
Servizio di Portineria

Servizio di Portineria

Accedere alle strutture dell’Ospedale e del Poliambulatorio “Giovanni Paolo II”, raggiungere i punti di erogazione dei servizi

Telefono Ospedale: 0882 410321
 
Telefono  Poliambulatorio: 0882 416389

Pronto Soccorso

Pronto Soccorso

Telefono: 0882 41088

Orari: tutti i giorni 24 ore su 24

Centralino

Centralino

Telefono: 0882 4101

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)

Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP)

La missione dell'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico (URP) è assicurare all'utenza dell'ospedale l'aiuto e il supporto necessario per ogni tipo di necessità e bisogno.

Il personale dell'URP è a disposizione per:
  • fornire informazione sulle prestazioni e sui servizi sanitari;
  • garantire il diritto di essere ascoltati e di ricevere una risposta;
  • ricevere osservazioni, suggerimenti e reclami, direttamente, attraverso la compilazione di moduli già predisposti, per telefono oppure on line;
  • agevolare l'accesso e l'orientamento all'interno della struttura


Sede: Ospedale - complesso monumentale, piano rialzato lato ovest
Orari mattina: dal lunedì al sabato 8,00 - 14,00
Orari pomeriggio: lunedì e giovedì 14,30 - 17,30; martedì e mercoledì 15,00 - 18,00

Telefono: 0882 410389
Fax: 0882 410046
email: urp@operapadrepio.it

 

Sportello c/o Poliambulatorio: dal lunedì al sabato 8,00 - 14,00

Telefono: 0882 416391

pdfScheda reclamo

 

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Attivato l’ambulatorio di “Ipovisione e riabilitazione visiva”

Venerdì, 24 Febbraio 2017 10:38

Dopo una prima fase di valutazione, ai pazienti verrà prescritto l’ausilio visivo e quindi la riabilitazione, cioè il training per utilizzare al massimo il residuo visivo, gli esercizi per usare l’ausilio e quelli per acquisire nuove strategie per l’autonomia. Si accede tramite impegnativa e prenotazione telefonica al numero 0882.410217.

Ipovisione centrale e periferica Ipovisione centrale e periferica

 

È stato attivato nell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza l’ambulatorio di “Ipovisione e riabilitazione visiva”. Affidato al medico Anna D’Ambrosio, e inserito nell’Unità di Oculistica diretta da Antonio Laborante, l’ambulatorio è rivolto ai pazienti adulti che presentano le seguenti caratteristiche: capacità visiva con la migliore correzione tollerata inferiore a 3/10 in entrambi gli occhi o una percezione dello spazio rilevata con il campo visivo inferiore al 60% del normale, con una patologia in fase di stabilizzazione e che abbiano esigenze di vita quotidiana non più affrontabili con il proprio residuo visivo.

 

Nell’ambulatorio i pazienti verranno sottoposti ad una prima valutazione durante la quale, oltre a considerare la capacità visiva, si stimerà anche la sensibilità al contrasto, il recupero dopo l’abbagliamento, la percezione dei colori,  la velocità di lettura, la postura adattata ed altre funzioni visive superiori.

 

A questa prima fase seguirà la prescrizione dell’ausilio e quindi la riabilitazione, cioè il training per utilizzare al massimo il residuo visivo, gli esercizi per usare l’ausilio e quelli per acquisire nuove strategie per l’autonomia. All’ambulatorio, coadiuvato dagli ortottisti dell’Unità di Oculistica e dal Servizio di Psicologia dell’Ospedale, si accede tramite impegnativa e prenotazione telefonica al numero 0882.410217

 

CSS 0648

 Da sinistra Federico Casucci (medico), Incoronata Taronno (infermiera coordinatrice), Antonio Laborante (primario), Angela Soccio (ortottista), Anna D’Ambrosio (medico), e gli ortottisti Katia Giardinelli, Michele Grifa, Antonia Delli Calici e Sonia Cappucci

 

La disabilità visiva è una delle maggiori cause di perdita dell’autonomia personale e di difficoltà nella vita quotidiana. Le più frequenti cause di ipovisione dell’adulto nel mondo occidentale sono: maculopatie (degenerazione maculare senile e miopica, maculopatie ereditarie giovanili), le patologie eredo-degenerative come la retinite pigmentosa, il diabete, la miopia elevata, e la neuropatia glaucomatosa ed ischemica. Questi pazienti hanno difficoltà nella lettura e scrittura, nel riconoscimento/utilizzazione di oggetti, farmaci e nell’autonomia personale. Il numero di pazienti di questo genere sono in costante aumento sia per l’aumentare dell’età media, con una serie di patologie correlate, sia per il miglioramento delle condizioni economiche che comporta la richiesta di un’autonomia sempre maggiore.

 

Secondo l’Unione Italiana Ciechi, in Italia esistono oltre un milione di ipovedenti e più della metà possono essere aiutati mediante ausili visivi. La riabilitazione in questi casi ha lo scopo di fornire ausili e strategie per incrementare l’autonomia, contribuendo ad un miglioramento della qualità della vita.

 

 

nuovo-css