Stampa questa pagina

Modalità d'accesso in pronto soccorso

PIAZZALE D’ACCESSO

Consente alle ambulanze ed alle auto di accedere all’area antistante l’ingresso del P.S. e permette sia il trasferimento dei pazienti in Sala d’Attesa attraverso una porta automatica scorrevole sia, per situazioni di emergenza-urgenze, l’accesso diretto nei locali del P.S. attraverso un secondo ingresso prospiciente l’emergency room.    Anche i pedoni accedono dallo stesso piazzale.

 

SALA D'ATTESA

E’ arredata secondo i principi dell’umanizzazione ospedaliera ed è dotata, di posters che illustrano il significato del codice colore e della diversa priorità di accesso alle cure mediche. La sala d’attesa è dotata, inoltre, di un televisore e di un display dove appaiono le informazioni inerenti i codici colore ed i tempi d’attesa a beneficio degli utenti.

AREA TRIAGE 

E’ costituita da due locali separati e presidiati ciascuno da un Infermiere dedicato. Nel primo locale l’operatore acquisisce, per via informatica, i dati anagrafici ed analizza le motivazioni dell’accesso del paziente al Ponto Soccorso; nel secondo locale l’infermiere, attraverso l’anamnesi ed il rilevamento dei parametri vitali, definisce la priorità assistenziale ed il rischio evolutivo garantendo, attraverso l’attribuzione del codice colore, l’ordine di accesso al trattamento. La presenza di una ampia vetrata permette una continua osservazione dei pazienti ubicati in sala d’attesa e, ove necessario, una successiva rivalutazione del loro stato di salute. I pazienti barellati sostano invece nella sala d’osservazione.

 

Nella postazione Triage è possibile anche definire ed attivare brevi percorsi di cura a gestione infermieristica (Fast Track), che si basano su procedure operative preordinate, condivise con alcune UU.OO. e finalizzate ad elevare il tasso di “customer satisfaction” degli utenti, riducendo drasticamente i tempi d’attesa dei pazienti con codice bianco e garantendo una migliore e più efficace assistenza ai pazienti con maggiore priorità (codici gialli e verdi).                                                

 

Il tutto avviene nel massimo rispetto della privacy.

 

 

AMBULATORI ( in numero di tre)

 

Ogni ambulatorio è informatizzato ed attrezzato per visita, indagini diagnostiche (inclusa la possibilità di valutazione ecografica ed eco-fast) e piccoli interventi. In ciascuno di essi è presente: una scrivania con annesse sedute per il medico, il paziente ed eventuale accompagnatore; un computer collegato in rete e con stampante autonoma, con il quale è possibile osservare le immagini radiologiche trasmesse dal sistema RIS-PACS con acquisizione della relativa refertazione e gli esami di laboratorio validati. Ogni locale è corredato da un elettrocardiografo a 12 derivazioni, una testata munita di raccordo per ossigeno, aria compressa, vuoto e diverse prese elettriche; uno sfigmomanometro aneroide per la rilevazione della pressione arteriosa ed un gorgogliatore con maschera Venturi per ossigenoterapia. Completano l’arredo una lampada scialitica a muro, un diafanoscopio, un carrello per medicazioni, un armadio per i farmaci e per la modulistica ed un lettino per visita.

 

Ad ogni cambio turno l’infermiere assegnato al proprio ambulatorio sottoscrive una check list per il controllo delle apparecchiature elettromedicali e dei farmaci in dotazione all’ambulatorio stesso.

 

 

 

SALA EMERGENZA (Sala Rossa-Emergency Room)

 

E’ una sala dedicata prevalentemente alla cura dei pazienti in situazioni di emergenza, alla quale si accede direttamente dall’antistante piazzale bypassando la fase di triage. La sala è attrezzata con apparecchiature elettromedicali per la gestione di pazienti critici (arresto cardio-circolatorio, insufficienza respiratoria, patologia neurologica acuta, politrauma, scompenso cardiaco, scompenso metabolico ed idro-elettrolitico, etc.). La sala è attrezzata per la gestione contemporanea anche di due pazienti, disponendo di due scialitiche, due testate con raccordi per l’ossigeno, l’aria compressa e vuoto. Sono presenti: ventilatore meccanico, monitor multiparametrico, defibrillatore semiautomatico e manuale, emogasanalizzatore, aspiratore mobile ed a muro, ecografo ed un riscaldatore per l’infusione dei liquidi. Sono disponibili DPI per la tutela degli operatori sanitari. La sala è corredata di una scrivania con sedute e di un computer collegato in rete con stampante autonoma per l’acquisizione anagrafica e la procedura informatica dell’assistenza al paziente. Tramite il monitor è possibile esaminare le immagini radiologiche trasmesse dal sistema RIS-PACS con l’acquisizione delle relative refertazioni e gli esami ematochimici validati dal laboratorio analisi. L’arredo è completato da un frigorifero a norma per i farmaci che necessitano di temperatura costante, un carrello per medicazione, uno per le urgenze cardio-respiratorie, un armadio per farmaci, soluzioni per infusione e modulistica varia, un diafanoscopio ed un letto per il trasporto protetto del paziente critico.

 

La sala è latex free, quindi priva di presidi contenenti lattice per cui è predisposta alla visita ed al trattamento medico di pazienti con allergia al lattice.

 

Dopo ogni prestazione d’emergenza-urgenza si ripristina subito tutto il materiale precedentemente utilizzato. Una check list, sottoscritta dall’infermiere in turno, garantisce il quotidiano e duplice controllo di tutti i presidi ed i farmaci che corredano la sala.

 

Inoltre, sia gli ambulatori che la sala d’emergenza sono mensilmente controllati, relativamente al loro corredo in apparecchiature elettromedicali, presidi e farmaci, attraverso la compilazione e sottoscrizione di una ulteriore check list che garantisce qualitativamente la corretta manutenzione delle apparecchiature e la presenza di farmaci e materiale non scaduto. Tale compito è affidato ad un medico ed a un infermiere.

 


SALA OSSERVAZIONE

 

E’ dotata di quattro letti snodabili e con sponde. All’interno della stanza, su ogni testa letto vi sono i connettori per l’ ossigeno, aria compressa e vuoto e i frutti per la trasmissione dati e telefonia. Due letti sono serviti da monitor multiparametrico. L’assistenza è assicurata dall’infermiere individuato per ogni singola turnazione. L’osservazione temporanea del paziente ha un ruolo importante nella moderna medicina d’urgenza. L’obiettivo dell’osservazione clinica è quello di evitare il ricovero o la dimissione impropria dei pazienti. Inoltre è possibile evitare l’utilizzo del ricovero trattando i pazienti, ove indicato, con interventi terapeutici limitati nel tempo (es. colica renale, disidratazione, episodio di cefalea acuta o di ipertensione arteriosa, vertigini, etc.). E’ così possibile offrire in un ambiente protetto una permanenza confortevole, garantendo la contemporanea continuità assistenziale. E’ fondamentale stabilire i criteri di ammissione dei pazienti alla sala osservazione per una buona gestione clinica degli stessi e la permanenza è limitata per permettere un rapido tournover nelle 24 ore.