Run for Revert alla Maratona di Roma

Mercoledì, 15 Marzo 2017 16:53

Partecipando al charity program di Rete del Dono, inoltre, contribuirai a raccogliere fondi per costruire un secondo “device” per la sperimentazione contro la SLA

La Maratona di Roma del 2 aprile prossimo, a cui parteciperanno migliaia di corridori provenienti da tutto il mondo, sarà anche un’ottima occasione per promuovere una buona causa e sostenere le numerose iniziative di raccolta fondi, grazie al charity program di Rete del Dono. I runner potranno così associare la loro sfida personale ad una sfida solidale, promuovendo la raccolta fondi per le organizzazione non profit iscritte.

 

Tra queste vi segnaliamo l’associazione Revert Onlus, nata nel 2003 allo scopo di finanziare, promuovere ed incentivare la ricerca sulle cellule staminali cerebrali ed avviare la sperimentazione clinica con l'obiettivo di trovare una cura alle malattie neurodegenerative. Ad oggi la ricerca e sperimentazione clinica di Revert è una delle più avanzate nel panorama scientifico internazionale: è la prima associazione “not for profit” al mondo ad aver effettuato trapianti di cellule staminali cerebrali su 18 pazienti affetti da SLA nella prima fase della sperimentazione clinica approvata da tutti gli organi istituzionali nazionali e internazionali competenti.

 

Con i fondi raccolti partecipando al charity program di Rete del Dono collegato alla Maratona di Roma, Revert vuole costruire un secondo "device" da destinare all’Ospedale IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza. Si potranno così velocizzare i tempi della sperimentazione e operare contemporaneamente in due centri, San Giovanni Rotondo e Terni.

 

post fb

 

I device saranno necessari per la Fase II della sperimentazione su 60 pazienti affetti da Sclerosi Laterale Amiotrofica, coordinata da Casa Sollievo. Questa seconda fase permetterà di mettere a punto il dosaggio e verificare il grado di efficacia del farmaco cellulare.  La particolarità di questo device è che permette di ridurre al minimo l’invasività dell’intervento e soprattutto di arrivare nel punto preciso del midollo per l’iniezione di cellule staminali cerebrali.

 

Per il nostro Istituto, nella squadra di Runners for Revert, ci saranno, assieme alla ricercatrice Lidia De Filippis, anche il direttore amministrativo Michele Giuliani, Nicola Bellucci, responsabile Sistemi Informativi e l’infermiere Matteo Ciociola. Nella 14esima edizione della Maratona di Napoli del 2012, in cui corsero con sul pettorale l’appello a sostenere al ricerca scientifica, giunsero assieme al traguardo  in 3 ore 20 minuti e 52 secondi.

DSCF0562

Da sinistra: Matteo Ciociola, Michele Giuliani e Nicola Bellucci

nuovo-css

webcamlive

 idem