"La lotta di nostro figlio Misael contro il Glioblastoma"

Giovedì, 22 Novembre 2018 09:36

La commovente testimonianza di Serena e Teodoro che, assieme alla famiglia e agli amici, hanno deciso di sostenere la ricerca contro il Glioblastoma dell’Unità Cancer Stem Cells

Misael, ritratto in un dipinto di sua madre Serena Misael, ritratto in un dipinto di sua madre Serena

“Genitori, quando possiamo vederci?Devo dirvi una cosa importante”. Qualche giorno dopo ci diede la notizia: ”ho un tumore al cervello. Dopo i primi approfondimenti si decide di operare subito. Quello che è successo dopo è un percorso fatto di alti e bassi, uno star bene, uno star male, ricoveri e terapie.

 

Aveva perso la sensibilità del lato destro del corpo, il braccio gli tremava, faceva fatica a parlare e la voce non era più la sua. Con cicli di fisioterapia e logopedia a ottobre aveva cominciato a camminare, sia pure con il bastone, per uscire con gli amici, e a parlare quasi perfettamente. A Natale del 2015 è venuto a casa nostra salendo le scale autonomamente, ma aveva capito che non sarebbe più ritornato come prima.

 

insieme invio

Gli amici di Misael, la madre Serena e il padre Teodoro (in alto a sinistra), in una foto di gruppo nel primo Memoria Misael dell'11 novembre del 2017. In quel giorno, in tantilo hanno ricordato con una santa messa, organizzando tornei di calcetto e una cena tra amici con raccolta fondi benefica

 

 

A febbraio la sorella, con la moglie e gli amici, gli hanno fatto un bellissimo regalo, un video dove anche Javier Zanetti, l’ex capitano dell’Inter, gli faceva gli auguri e lo incoraggiava. Poi un intervento per ridurre i fortissimi mal di testa e l’ultima chemioterapia che gli provocava disturbi sempre più pesanti, infine l’ingresso nell’hospice e la sua morte. Durante i funerali abbiamo realizzato una raccolta fondi per aiutare la ricerca e per due anni non ho avuto nemmeno il coraggio di aprire il salvadanaio. Finalmente l’ho fatto e, grazie alla nostra amica oncologa Rita Fantasia, abbiamo individuato su internet il vostro Istituto che sta eseguendo studi e sperimentazioni sul glioblastoma. Vi doniamo questa somma nella speranza che, in futuro, questo mostro possa essere sconfitto.

Serena e Teodoro Frontini

 

 

La passione*

                                                                             

Ci sarà un motivo/perché esiste un destino

ma bisogna faticare/per capire la realtà.

Sei nei dolori, con pazienza; a volte sento i lamenti.

Ogni guerra fa distruzione, la tua croce è pesante

i miei sforzi non ti aiutano. I tuoi dolori, la tua croce,

sofferenza e pazienza; il disegno si capirà, ora bisogna solo pregare.

 

 *Una poesia scritta nel 2016 dal padre Teodoro

Bandi e selezioni

nuovo-css

webcamlive

 idem